Stabilizzatore di tensione: si o no?

Avatar utente
Antonio Marinilli
Woofer
Messaggi: 942
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:42

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#41

Messaggio da Antonio Marinilli »

Chi ha ragione? Difficile a dirlo, dipende principalmente dal progetto dell'ampli, un esempio è Bewith che ha deciso, in fase progettuale, di affiancare ai suoi finali uno stabilizzatore. Oggi come oggi amplificatori che non ottengono benefici in termini sonori da uno stabilizzatore non ne ho trovati.
Nel caso specifico, non credo proprio che Marco si penta di usarne uno con i Monolithic.
“Studia prima la scienza e poi seguita la pratica nata da essa scienza. Quelli che s'innamorano della pratica senza scienza, sono come i nocchieri che entrano nella nave senza timone o bussola.”
Leonardo Da Vinci
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#42

Messaggio da pergo »

meglio non sapere come funzionano le cose, allora :D
Tanto c'è l'orecchio.
Meglio spendere e provare, visti i tempi.
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
stanzybmw

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#43

Messaggio da stanzybmw »

Sicuramente i benefici ci sono, e sono di gran lunga influenti con qualsiasi tipo di amplificazione.
Purtroppo molti di noi si dimenticano della parte alimentazione dei nostri impianti; l' errore maggiore normalmente è quello di collegare 2 batterie senza un disgiuntore elettronico a dividerle, che fa si di avere una riserva di corrente elevata, ma con una durata delle batterie nel tempo molto corta. Io mi trovo molto bene con il ctek d250, ottimo prodotto che coadiuva le caratteristiche dei ctek normali (5 stadi di carica) con una totale separazione tra i due generatori. Dalla mia esperienza gli stabilizzatori sono assolutamente indispensabili per avere una tensione costante che va al finale, alla radio e a tutte quelle elettroniche che servono per l' impianto; inoltre è indispensabile un buon condensatore, sia a monte che a valle dello stesso. Nel mio caso monterò un 2 farard brax in ingresso ed un 50 farard in uscita che poi andrà alle elettroniche e alle fusibiliere.
Per Marco ti posso dire che l' aggiunta di questo oggetto non può portare nulla oltre che a benefici, sia in termini di rumore di fondo e rumori dati dall' alternatore, sia per quanto riguarda le tue elettroniche che daranno il meglio delle loro possibilità. :)

P.S.: sto acquistando degli amplificatori autocostruiti, ed il costruttore mi ha detto che con uno stabilizzatore il risultato sonoro è ottimale ad una certa tensione (nel mio caso 13.8 v), certamente funziona anche con tensioni inferiori, ma il risultato non sarà lo stesso; vi posso garantire che problemi di alimentazione non ce ne sono, è dimensionata per alimentare 3 volte la potenza attuale. :) :mah:
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#44

Messaggio da pergo »

scusate ma avete rumori di fondo? O comunque li avevate prima?
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
stanzybmw

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#45

Messaggio da stanzybmw »

pergo ha scritto:scusate ma avete rumori di fondo? O comunque li avevate prima?
Sicuramente un minimo rumore di fondo c'è sempre, per avere il buio sonoro il disgiuntore e l' utilizzo di cavi particolari, ti permette di raggiungere dei livelli quasi impensabili in auto :D
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#46

Messaggio da pergo »

allora ho avuto sempre tanta fortuna! ;)
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
stanzybmw

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#47

Messaggio da stanzybmw »

pergo ha scritto:allora ho avuto sempre tanta fortuna! ;)
Beh dipende da come intendi il buio in auto, io fino ad ora ne ho sentite solo 2 che lo avevano veramente. :)
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#48

Messaggio da pergo »

intendo spiaccicare l'orecchio contro qualsiasi cono o cupola e non sentire assolutamente nulla, come se l'impianto fosse spento.
Mi capita spesso.
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
stanzybmw

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#49

Messaggio da stanzybmw »

pergo ha scritto:intendo spiaccicare l'orecchio contro qualsiasi cono o cupola e non sentire assolutamente nulla, come se l'impianto fosse spento.
Mi capita spesso.
Non intendo quello (quello sono bravi tutti a farlo), intendo quella sensazione di essere nel nulla, non data solo da nessuna emissione dagli altoparlanti, ma anche dall' ambiente e dall' energia che esso sprigiona. Ti dico che lo puoi sentire al massimo in 2 auto... :)
Avatar utente
johnnydisc
Subwoofer
Messaggi: 517
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:49
Località: padova
Contatta:

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#50

Messaggio da johnnydisc »

stanzybmw ha scritto: Ti dico che lo puoi sentire al massimo in 2 auto... :)
si!!!.....in quelle auto tipo carro blindato portavalori!!!........ XD XD XD XD
apparte gli scherzi....quoto tutto quello che hai detto :)
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#51

Messaggio da pergo »

allora sicuramente non è merito dello stabilizzatore.
Quanti amplificatori stabilizzati esistono? Un macello. Ma mica danno tutti quella sensazione.
Quella sensazione sarà legata al altro, non certo ad un banalissimo alimentatore stabilizzato.
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
johnnydisc
Subwoofer
Messaggi: 517
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:49
Località: padova
Contatta:

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#52

Messaggio da johnnydisc »

pergo ha scritto:non certo ad un banalissimo alimentatore stabilizzato.
ma non può essere che beneficia e basta?????
ma scusa.....quante volte abbiam sentito , scritto , e letto di un prodotto che a noi non fa una sega e magari in altro contesto fa la differenza????
mah...
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#53

Messaggio da pergo »

ma se è la stessa identica circuiteria che c'è in molti amplificatori, di serie, perchè allora non si legge la stessa cosa su di loro?
Semplice..perchè non lo si sa. Perchè molti non sanno neanche qual'è l'alimentatore in un amplificatore.

Un PPI Art, un Audison LRx, uno Steg QM/K, secondo te restituiscono "la sensazione di essere nel nulla"? No! Eppure hanno un'alimentazione stabilizzata, uguale a quella degli stabilizzatori esterni.
Ho scelto 3 amplificatori di 3 qualità molto differenti non a caso.

E ce ne sono un macello di amplificatori con alimentatore stabilizzato. Alcuni li montate proprio voi, e non lo sapete!!!
Secondo il riscontro sonoro che si afferma, non dovete accorgervene dalla "sensazione di essere nel nulla"?

Ecco perchè non c'entra una cippa con l'alimentazione.
Vi fate condizionare troppo dal prodotto, e non dalla sostanza.
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
21.12.2012
Coassiale
Messaggi: 71
Iscritto il: 28 mag 2012, 10:11
Località: cogollo -VI-

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#54

Messaggio da 21.12.2012 »

forse uscendo dal discorso ed entrando in OT io ritengo che troppo spesso l' essere estrememente pratici o estremamente teorici non serve a molto
La Musica va ben oltre alle semplici onde sonore che uno strumento (o un impianto che le riproduce).....la musica è emozione, coinvolgimento e quant' altro uno percepisce al suo ascolto.

Se esistesse l' ampli perfetto monteremmo tutti quello ma.......non esiste e aggiungerei PER FORTUNA :)

nella musica più che in altri campi l' applicazione minuziosa di tutte le "regole" non sempre porta a risultati eccellenti.

Come spesso dico non sono e non provo nemmeno a essere un tecnico ( la maggiorparte di voi hanno una conoscenza elettronica superiore alla mia) ma allo stesso tempo non penso di non essere l' ultimo dei "pirla" in quanto a capacità di ascolto e a mio modesto parere i risultati migliori si ottengono quando esiste il giusto connubbio tra "pratica" e "tecnica"

Non sottovaluto affatto l' importanza dello strumento, che ritengo fondamentale, ma allo stesso tempo do un importanza di pari valore al fattore "orecchio".

Ho aperto una discussione relativa agli stabilizzatori perchè mi interessava realmente sapere vantaggi e svantaggi pratici e teorici che essi potevano dare nel mio caso, suggerimenti basati sia sulle conoscenze che sulle esperienze dirette.

Un ringraziamento al buon Pergolesi che con le sue conoscenze si spende per illuminarci sulla parte teorica e tecnica ma allo steso tempo un ringraziamento a chi mette a disposizione la propria REALE esperienza (a Johnny che a dispetto di essere possessore di un' elettronica valvolare che sulloa carta non dovrevve avere giovamenti da uno stabilizzatore ammette di aver riscontrato un netto miglioramento sul suo impianto montando l' "inutile" stabilizzatore)

Spero che altre esperienze o altre menti "tecniche" possanbo fornire altre utili indicazioni al riguardo, visto che l' argomento non sebra così banale e parrebbe perfino di interesse comune ;)
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#55

Messaggio da pergo »

Marco io uso un ibrido stabilizzato ed un classeD stabilizzato.
Eppure se leggi come parlo degli stabilizzatori esterni, sembra il contrario. Quindi non parlerei di pura teoria.
Gli HSS sono già stabilizzati internamente, altrimenti non funzionerebbero correttamente.
Quindi non vedo il motivo di stabilizzare un'elettronica già stabilizzata.

Se qualcuno ha voglia di venirmi a trovare con uno stabilizzatore esterno, proverete a sentire le differenze su un'impianto che monta amplificatori già stabilizzati.
Sicuramente ci saranno ;) ;) ;)
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
Antonio Marinilli
Woofer
Messaggi: 942
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:42

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#56

Messaggio da Antonio Marinilli »

La tua è una pura e semplice congettura. Io non lo monto, ho puturo però apprezzarne i benefici in diversi impianti. Come se non bastasse alcuni costruttori professionisti, veri, pur non producendoli, ne fanno uso o ne consigliano l'utilizzo anche con i propri prodotti. Mi sembra sufficiente per avere un parere positivo su questi oggetti.
Evidentemente se c'è tutta questa discrepanza di opinione è probabile che alla base ci siano riferimenti differenti o che si debba rivedere qualcosina.
“Studia prima la scienza e poi seguita la pratica nata da essa scienza. Quelli che s'innamorano della pratica senza scienza, sono come i nocchieri che entrano nella nave senza timone o bussola.”
Leonardo Da Vinci
Avatar utente
21.12.2012
Coassiale
Messaggi: 71
Iscritto il: 28 mag 2012, 10:11
Località: cogollo -VI-

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#57

Messaggio da 21.12.2012 »

ma io non metto in dubbio che tu dica cose vere, credo anch'io che stabilizzare un ampli stabilizzato parrebbe essere inutile.
Il fatto è che magari nell' impianto di Johnny lo stabilizzatore asserva anche ad altre elettroniche e questo sia il plus che ha dato la svolta al suo impianto (ipotizzo)

Riporto la mia personale esperienza sul PXA H900 che non penso sia un elettronica malprogettata eppure stabilizzando e survoltandogli l' alimentazione ha dei margini di miglioramento tengibili e ascoltabili dalla maggiorparte degli orecchi (anche quelli meno raffinati)....perchè??
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#58

Messaggio da pergo »

prima di tutto: io sto parlando solo di amplificatori.


basta guardare chi produce moduli finali di qualità (tipo Hypex, ma ce ne sono tanti altri).
Scrivono a caratteri cubitali che usare alimentatori stabilizzati o non-stabilizzati non porta alcuna differenza sulla resa. (ps: Hypex vende anche alimentatori stabilizzati quindi avrebbe tutto il diritto di propinarli. No?)

Io credo che l'opinione dei progettisti sia lievemente più credibile di quella dell'appassionato, soprattutto se il progettista stesso dimostra quel che afferma con dati inequivocabili (per chi sa leggerli).

Kilian è passato da appassionato a progettista, e sicuramente gli si è aperto un mondo, ed infatti è in linea con la mia opinione.

In questo mondo si legge sempre tutto, ed il contrario di tutto. Proprio su questo argomento, in ambito home, si afferma esattamente il contrario: il non-stabilizzato è più "fluido" e blablablablabla..
E credetemi: in ambito home hanno tensioni decisamente meno stabili e pulite delle nostre!

Quindi fate vobis. Inutile chiedere se non si accetta il responso.



ps: stabilizzare le elettroniche complementari è un altro discorso. Quello a volte fa davvero il giorno e la notte (soprattutto elettroniche che trattano segnali a basso livello).
Ultima modifica di pergo il 7 giu 2012, 15:27, modificato 1 volta in totale.
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
johnnydisc
Subwoofer
Messaggi: 517
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:49
Località: padova
Contatta:

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#59

Messaggio da johnnydisc »

io ..non sapevo neanche cosa fossero questi stabilizzatori...ma quando lo vidi montato nella famosa alfa 147 di PERRY con le stesse mie elettroniche mi sono messo immediatamente una grandissima curiosità a tal punto che (giustamente) bombardai il buon mauro con tutte le domande possibili sull'utilizzo e il buon contesto dell 'elettronica in questione ...a dir la verità non mi convinse al 100% dell'effettivo realizzo ma quando ebbi l'occasione di provarlo a mie spese e a mio discapito.........emmm.....boh.....che dire mi son rimangiato tutti i miei dubbi e me lo son preso di corsa....
o raga poi boh...ripeto.....QUESTA è LA MIA ESPERIENZA!!!! :) :)
Avatar utente
drews
Midrange
Messaggi: 1813
Iscritto il: 23 mag 2012, 22:43
Località: Roma/Bucharest

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#60

Messaggio da drews »

Antonio Marinilli ha scritto:La tua è una pura e semplice congettura. Io non lo monto, ho puturo però apprezzarne i benefici in diversi impianti. Come se non bastasse alcuni costruttori professionisti, veri, pur non producendoli, ne fanno uso o ne consigliano l'utilizzo anche con i propri prodotti. Mi sembra sufficiente per avere un parere positivo su questi oggetti.
Evidentemente se c'è tutta questa discrepanza di opinione è probabile che alla base ci siano riferimenti differenti o che si debba rivedere qualcosina.
Assolutamente d'accordo.

Ciao
Andrea
Rispondi

Torna a “Accessori di Alimentazione”