Input amplificatore amplificate o RCA?

Rispondi
Avatar utente
giovaaass
Coassiale
Messaggi: 20
Iscritto il: 31 mar 2024, 15:40
Località: Atessa (Chieti)

Input amplificatore amplificate o RCA?

#1

Messaggio da giovaaass »

Buongiorno a tutti,
Ho una panda nuovo tipo del 2013 con un’autoradio kenwood KDC-BT530U con 2 coppie di uscite rca, una per il subwoofer e una per un amplificatore aggiuntivo (la radio la chiama semplicemente “tweeter” per i controlli). Essendo che la collocazione base della panda è molto scarsa soprattutto per i pannelli porta posteriori, stavo pensando di creare un pannello altoparlanti al posto della cappelliera posteriore (essendo che con il subwoofer stando davanti si sente bene ma i passeggeri dietro sentono solo i bassi).
Per il subwoofer utilizzo un ampli Kenwood KAC-529s con un cavo rca in input collegato al pre-out RCA “subwoofer” della radio, invece gli altoparlanti anteriori e posteriori sono semplicemente collegati alla radio.
Ora vorrei fare le cose un pochettino meglio e la mia idea sarebbe di utilizzare un amplificatore con 4 uscite casse Sony Xplod XM-440EX che ha sia entrate RCA che amplificate.
Il problema sta nel fatto che se volessi connettere tutti i diffusori dell’auto (eliminando quelli ai pannelli porta posteriori), quindi altoparlanti anteriori e del pannello cappelliera posteriore, mi servirebbero 2 coppie di RCA dato che l’amplificatore per utilizzare tutte e 4 le uscite ha bisogno di 2 coppie di rca (anteriore e posteriore), però ho pensato a delle soluzioni e volevo un vostro parere.
1 - prendo le 4 uscite amplificate della radio e con dei cavi le porto all’ampli così da poter amplificare tutti gli altoparlanti
2 - utilizzo una coppia di rca restante della radio e amplifico solo il pannello lasciando i diffusori anteriori collegati alla radio
Se avete altre idee fatemi sapere!

Pannello laterale dell’ampli:
DB16751F-65BC-4CD8-992C-C74892386805.jpeg
Ultima modifica di giovaaass il 2 apr 2024, 18:48, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Alessio Giomi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12652
Iscritto il: 23 mag 2012, 21:14
Località: Toscana Val di Cornia
Contatta:

Re: Input amplificatore amplificate o RCA?

#2

Messaggio da Alessio Giomi »

giovaaass ha scritto: 2 apr 2024, 12:51 Buongiorno a tutti,
Ho una panda nuovo tipo del 2013 con un’autoradio kenwood KDC-BT530U con 2 coppie di uscite rca, una per il subwoofer e una per un amplificatore aggiuntivo (la radio la chiama semplicemente “tweeter” per i controlli). Essendo che la collocazione base della panda è molto scarsa soprattutto per i pannelli porta posteriori, stavo pensando di creare un pannello casse al posto della cappelliera posteriore (essendo che con il subwoofer stando davanti si sente bene ma i passeggeri dietro sentono solo i bassi).
Normalemente SCONSIGLIAMO di mettere altoparlanti (NON CASSE) al posteriore, leggiti i link che ti ho messo in presentazione e capisci subito il motivo.
Il sub non deve essere invadente; fa solo da rifinitura.
Un passeggero al posteriore, se l'impianto è ben fatto, non godrà di una scena "perfetta" ma neanche avvertirà il "dominio" del sub come accenni tu.
giovaaass ha scritto: Per il subwoofer utilizzo un ampli Kenwood KAC-529s con un cavo rca in input collegato all’uscita RCA “subwoofer” della radio, invece le casse anteriori e posteriori sono semplicemente collegate alla radio.
Ora vorrei fare le cose un pochettino meglio e la mia idea sarebbe di utilizzare un amplificatore con 4 uscite casse Sony Xplod XM-440EX che ha sia entrate RCA che amplificate.
Il problema sta nel fatto che se volessi connettere tutte le casse dell’auto (eliminando quelle ai pannelli porta posteriori), quindi casse anteriori e del pannello cappelliera posteriore, mi servirebbero 2 coppie di RCA dato che l’amplificatore per utilizzare tutte e 4 le uscite ha bisogno di 2 coppie di rca (anteriore e posteriore), però ho pensato a delle soluzioni e volevo un vostro parere.
1 - prendo le 4 uscite casse della radio e con dei cavi le porto all’ampli così da poter amplificare tutte le casse
2 - utilizzo una coppia di rca restante della radio e amplifico solo il pannello lasciando le casse anteriori collegate alla radio
Se avete altre idee fatemi sapere!

Pannello laterale dell’ampli: DB16751F-65BC-4CD8-992C-C74892386805.jpeg
Pensa a costruirti un buon 2 vie SOLO anteriore + sub
Ti basta un ampli 2 canali ed un Kit 2 vie Woofer+ Tweeter separati.
Un po' di trattamento acustico alle portiere e fai un passetto avanti.

Da qui, se la scimmia ti prende, hai ampi margini di upgrade....
PIONEER SPH DA120 optical out
HELIX DSP.3
Zapco Z150C2VX ______Sw RE10D4
Zapco Z220II_________ Wf AD W60
Zapco Studio 150______ Mr
------------------------------------------------- > Xtant xis 2.4 by morel
Zapco Studio 100______ Tw

MY CAR KIA
MY OLD CAR
Avatar utente
giovaaass
Coassiale
Messaggi: 20
Iscritto il: 31 mar 2024, 15:40
Località: Atessa (Chieti)

Re: Input amplificatore amplificate o RCA?

#3

Messaggio da giovaaass »

Ciao, si è vero si chiamano altoparlanti ho sbagliato a scrivere casse ^^ , comunque gli altoparlanti anteriori e posteriori li ho già cambiati quest’estate con una coppia di JBL stage 1 ma l’audio è cambiato veramente poco rispetto agli altoparlanti originali ed è per questo che stavo pensando a un pannello altoparlanti posteriore. In tal caso ho già gli altoparlanti, sono una coppia di SoundStream sms.804 con una coppia di supertweeter, ma a questo punto non so se rivenderle o meno… anche perché sono da 8 pollici e gli altoparlanti anteriori sono da 6.5”. Inoltre i pannelli porta anteriori e posteriori li ho insonorizzati e sull’anteriore ho anche applicato delle spugne isolanti aggiuntive per le cornici degli altoparlanti ma il suono comunque non mi soddisfa anche perché posteriormente è terribile…
Avatar utente
Alessio Giomi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12652
Iscritto il: 23 mag 2012, 21:14
Località: Toscana Val di Cornia
Contatta:

Re: Input amplificatore amplificate o RCA?

#4

Messaggio da Alessio Giomi »

Metti qualche foto dell’insonorizzazione e rinnovo il consiglio di leggere i link che ti ho messo.
Troverai molte risposte ai tuoi perché…
Spesse volte il primo consiglio è proprio quello di non cambiare gli altoparlanti originali; il risultato è il più delle volte scadente o addirittura peggiorativo
PIONEER SPH DA120 optical out
HELIX DSP.3
Zapco Z150C2VX ______Sw RE10D4
Zapco Z220II_________ Wf AD W60
Zapco Studio 150______ Mr
------------------------------------------------- > Xtant xis 2.4 by morel
Zapco Studio 100______ Tw

MY CAR KIA
MY OLD CAR
Avatar utente
giovaaass
Coassiale
Messaggi: 20
Iscritto il: 31 mar 2024, 15:40
Località: Atessa (Chieti)

Re: Input amplificatore amplificate o RCA?

#5

Messaggio da giovaaass »

Alessio Giomi ha scritto: 2 apr 2024, 18:09 Metti qualche foto dell’insonorizzazione e rinnovo il consiglio di leggere i link che ti ho messo.
Troverai molte risposte ai tuoi perché…
Spesse volte il primo consiglio è proprio quello di non cambiare gli altoparlanti originali; il risultato è il più delle volte scadente o addirittura peggiorativo
Purtroppo non le ho, però non ho utilizzato il butile bensì delle spugne isolanti autoadesive…
riguardo agli altoparlanti invece un margine di miglioramento c’è stato rispetto ai diffusori di serie ma sulle basse frequenze peccano molto comunque e sul posteriore invece non è cambiato niente
Avatar utente
ozama
Supertweeter
Messaggi: 11692
Iscritto il: 17 gen 2017, 18:10
Località: Copparo (Ferrara)

Re: Input amplificatore amplificate o RCA?

#6

Messaggio da ozama »

Io ho una Panda terza serie, di settembre 2016 (modello 2017) con radio Uconnect DAB. E davanti aveva un due vie che ho immediatamente amplificato, assieme al sub, migliorando notevolmente la resa.
Cambiare altoparlanti senza amplificare e con materiale di primo prezzo, peggiora la resa sui bassi. È matematico: qts da aria libera + alta efficienza grazie alla membrana leggera e ad un medio fattore di forza = frequenza di risonanza alta. Quindi: automaticamente pochi bassi. -.-
Quelli di serie fanno meglio grazie ad alcuni accorgimenti che da vedere fanno ridere i polli, ma sono studiati e funzionano: magnete piccolo, quindi basso fattore di forza. Unito a poco smorzamento: tanti rimbalzi e risonanze in zona 100/200 Hz, quindi un bel “rimbombo” che sostituisce i veri bassi. :D
Avevo anche gli altoparlanti posteriori, che ho rimosso, ed ho chiuso i buchi con butile alluminato perchè risuonavano e vibravano i pannelli a tempo di musica, anche se gli altoparlanti erano staccati. ^^
E, si: mi piace ascoltare ad alto volume. Ma tutto bilanciato. Non avere i bassi nella schiena, e poi in sottofondo tutto il resto un po’ attorno. Anche se i bassi mi piacciono, eh.. :arr:
Poi mi è presa la scimmia, sopita sotto la cenere da anni ma sempre presente, ed ho installato un sistema completamente ripensato e direi, ben progettato per il risultato che volevo. Ma sempre due vie DAVANTI e sub in cassa chiusa nel baule.
Dei passeggeri posteriori non me ne frega nulla, chiaramente, dato che la macchina la guido io e pago io, e soprattutto ROVINA TUTTO IL LAVORO DI PROGETTO E TARATURA, ascoltando files audio STEREO. Ovvero: DUE CANALI: destro e sinistro.
La musica STEREO è “costruita” per essere ascolta intatti con UNA coppia di altoparlanti che devono stare DAVANTI all’ascoltatore, per simulare un evento dal vivo sul palco. Non dietro. È proprio creata per essere ascoltata cosí. ^^ E non è neppure “democratica”. Per sentire come è stato missato e masterizzato il brano, devi stare in una posizione ben precisa. Difatti, i sistemi PA per sonorizzare platee, sono estremamente ben pensati e tarati. Ed in ogni caso, di tutta la platea, solo una parte gode del meglio del messaggio sonoro. :hmm: E quelli in auto di una certa pretesa, non rinunciano ad un buon DSP e al beneficio di una taratura strumentale ad oc.
In questi sistemi, se il sub è ben accordato con il sistema anteriore ed è regolato al giusto livello (e per avere un senso, l’anteriore DEVE ESSERE AMPLIFICATO, altrimenti lo “ammazzi”), non si sente venire da dietro. Ma si sentono PIÚ BASSI DAVANTI. Questo è il “vero sporco lavoro del sub” in un impianto che persegue la qualità sonora come primo obiettivo. :D
Certo, far capire questa cosa a chi non è appassionato, quindi cosciente del fatto che la musica stereo nasce per scimiottare un evento live, è molto difficile. E comunque se ascolti prevalentemente dance music, questa è missata si “stereo”, ma con orientamento piú “effettistico” che “realistico”, dato che inevitabilmente non verrà riprodotta da una direzione dominante, ma diffusa da tutte le direzioni sulla pista.
In ogni modo, quando i tuoi passeggeri posteriori avranno gli altoparlanti a 10 cm dalla testa, oltre che il massaggio alla schiena, ti chiederanno di abbassare per il fastidio alle orecchie. ^^
Scommetti? :D
Ah.. Tanti tanti anni fa’, come tutti quelli della mia generazione, ci sono passato per gli altoparlanti sulla cappelliera.. Meno male ho scoperto che c’è anche un modo migliore di sentire. E quasi subito. Quando non c’erano i DSP con i ritardi temporali, i crossover elettronici iper versatili e gli equalizzatori parametrici. E quando certi strumenti ora del costo di una autoradio di fascia bassa, costavano come un appartamento. :D
Eh.. si.. sono vecchierello.. T_T Ma sempre a manetta ascolto! :arr:
Ciao! :)
Sorgente: Pioneer DEH X8500 DAB modificata con sovra campionatore 24/48 ed uscita SPDIF ottica sotto controllo volume da Etabeta.
- DSP Helix DSP3s
- Amplificatore 6 canali Audison AF M6d:
2 canali su woofers Audio Development W60
2 canali su full range 2 pollici Audible Physics 220 CP
2 canali in bridge su sub Sonus by Nostromo & rs250v, in cassa chiusa.
Avatar utente
giovaaass
Coassiale
Messaggi: 20
Iscritto il: 31 mar 2024, 15:40
Località: Atessa (Chieti)

Re: Input amplificatore amplificate o RCA?

#7

Messaggio da giovaaass »

ozama ha scritto: 2 apr 2024, 20:38 Io ho una Panda terza serie, di settembre 2016 (modello 2017) con radio Uconnect DAB. E davanti aveva un due vie che ho immediatamente amplificato, assieme al sub, migliorando notevolmente la resa.
Cambiare altoparlanti senza amplificare e con materiale di primo prezzo, peggiora la resa sui bassi. È matematico: qts da aria libera + alta efficienza grazie alla membrana leggera e ad un medio fattore di forza = frequenza di risonanza alta. Quindi: automaticamente pochi bassi. -.-
Quelli di serie fanno meglio grazie ad alcuni accorgimenti che da vedere fanno ridere i polli, ma sono studiati e funzionano: magnete piccolo, quindi basso fattore di forza. Unito a poco smorzamento: tanti rimbalzi e risonanze in zona 100/200 Hz, quindi un bel “rimbombo” che sostituisce i veri bassi. :D
Avevo anche gli altoparlanti posteriori, che ho rimosso, ed ho chiuso i buchi con butile alluminato perchè risuonavano e vibravano i pannelli a tempo di musica, anche se gli altoparlanti erano staccati.
E, si: mi piace ascoltare ad alto volume. Ma tutto bilanciato. Non avere i bassi nella schiena, e poi in sottofondo tutto il resto un po’ attorno. Anche se i bassi mi piacciono, eh.. :arr:
Poi mi è presa la scimmia, sopita sotto la cenere da anni ma sempre presente, ed ho installato un sistema completamente ripensato e direi, ben progettato per il risultato che volevo. Ma sempre due vie DAVANTI e sub in cassa chiusa nel baule.
Dei passeggeri posteriori non me ne frega nulla, chiaramente, dato che la macchina la guido io e pago io, e soprattutto ROVINA TUTTO IL LAVORO DI PROGETTO E TARATURA, ascoltando files audio STEREO. Ovvero: DUE CANALI: destro e sinistro.
La musica STEREO è “costruita” per essere ascolta intatti con UNA coppia di altoparlanti che devono stare DAVANTI all’ascoltatore, per simulare un evento dal vivo sul palco. Non dietro. È proprio creata per essere ascoltata cosí. ^^ E non è neppure “democratica”. Per sentire come è stato missato e masterizzato il brano, devi stare in una posizione ben precisa. Difatti, i sistemi PA per sonorizzare platee, sono estremamente ben pensati e tarati. Ed in ogni caso, di tutta la platea, solo una parte gode del meglio del messaggio sonoro. :hmm: E quelli in auto di una certa pretesa, non rinunciano ad un buon DSP e al beneficio di una taratura strumentale ad oc.
In questi sistemi, se il sub è ben accordato con il sistema anteriore ed è regolato al giusto livello (e per avere un senso, l’anteriore DEVE ESSERE AMPLIFICATO, altrimenti lo “ammazzi”), non si sente venire da dietro. Ma si sentono PIÚ BASSI DAVANTI. Questo è il “vero sporco lavoro del sub” in un impianto che persegue la qualità sonora come primo obiettivo. :D
Certo, far capire questa cosa a chi non è appassionato, quindi cosciente del fatto che la musica stereo nasce per scimiottare un evento live, è molto difficile. E comunque se ascolti prevalentemente dance music, questa è missata si “stereo”, ma con orientamento piú “effettistico” che “realistico”, dato che inevitabilmente non verrà riprodotta da una direzione dominante, ma diffusa da tutte le direzioni sulla pista.
In ogni modo, quando i tuoi passeggeri posteriori avranno gli altoparlanti a 10 cm dalla testa, oltre che il massaggio alla schiena, ti chiederanno di abbassare per il fastidio alle orecchie. ^^
Scommetti? :D
Ah.. Tanti tanti anni fa’, come tutti quelli della mia generazione, ci sono passato per gli altoparlanti sulla cappelliera.. Meno male ho scoperto che c’è anche un modo migliore di sentire. E quasi subito. Quando non c’erano i DSP con i ritardi temporali, i crossover elettronici iper versatili e gli equalizzatori parametrici. E quando certi strumenti ora del costo di una autoradio di fascia bassa, costavano come un appartamento. :D
Eh.. si.. sono vecchierello.. T_T Ma sempre a manetta ascolto! :arr:
Ciao! :)

Ciao, grazie per i consigli! Anch’io ascolto spesso a volumi alti e devo dire che il brivido sulla schiena che dà il sub mi piace molto, però si in generale avevo pensato al fatto che i passeggeri potessero avere fastidio con il pannello alla cappelliera, soprattutto con quei supertweeter XD . Poi diciamo che io sono molto giovane, ho 18 anni e questa passione l’ho ereditata da mio zio che viene dai lontani anni 2000 dove se non avevi il sub alla macchina non eri nessuno, infatti gli ampli che ho, sia il sony che il kenwood sono entrambi di quell’epoca, pensa che ho anche un vecchio audison sr 8085 degli anni 90 (sempre datomi da lui) e ciuccia corrente come una bestia! Inoltre in auto come sub ho un normale pioneer degli anni 90 ma a volte ho provato ad installarci una replica 1:1 dell’hertz hbx 30 in cassa chiusa fatta da mio zio con il sub hertz del modello originale all’interno! (mio zio infatti ha anche il sub con cassa armonica originale di quel modello, ma chissà perché non me l’ha dato ^^ ) Non ti dico il divertimento il sabato sera andando a palla con gli amici… però il problema è principalmente la povera qualità audio degli altoparlanti anteriori, magari già amplificandole potrebbe cambiare qualcosa…proverò
Avatar utente
Alessio Giomi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 12652
Iscritto il: 23 mag 2012, 21:14
Località: Toscana Val di Cornia
Contatta:

Re: Input amplificatore amplificate o RCA?

#8

Messaggio da Alessio Giomi »

Di dove sei Giovanni?
PIONEER SPH DA120 optical out
HELIX DSP.3
Zapco Z150C2VX ______Sw RE10D4
Zapco Z220II_________ Wf AD W60
Zapco Studio 150______ Mr
------------------------------------------------- > Xtant xis 2.4 by morel
Zapco Studio 100______ Tw

MY CAR KIA
MY OLD CAR
Avatar utente
giovaaass
Coassiale
Messaggi: 20
Iscritto il: 31 mar 2024, 15:40
Località: Atessa (Chieti)

Re: Input amplificatore amplificate o RCA?

#9

Messaggio da giovaaass »

Alessio Giomi ha scritto: 2 apr 2024, 21:20 Di dove sei Giovanni?
Scusami mi sono dimenticato di rispondere prima, sono dell’Abruzzo in provincia di Chieti
Avatar utente
ozama
Supertweeter
Messaggi: 11692
Iscritto il: 17 gen 2017, 18:10
Località: Copparo (Ferrara)

Re: Input amplificatore amplificate o RCA?

#10

Messaggio da ozama »

Azz.. sei lontano per un ritrovo al volo.. Altrimenti si faceva due chiacchiere e qualche ascolto davanti ad una birretta. E avevi modo di sentire qualche macchina. :hmm:
Comunque, certo bisogna capire che parametri hanno gli altoparlanti che hai scelto. Ma amplificandoli e trattando un po’ le porte, vedrai che le cose miglioreranno alquanto. :yes:
Partirei da lì, per vedere se la cosa si bilancia un po’.
Ciao! :)
Sorgente: Pioneer DEH X8500 DAB modificata con sovra campionatore 24/48 ed uscita SPDIF ottica sotto controllo volume da Etabeta.
- DSP Helix DSP3s
- Amplificatore 6 canali Audison AF M6d:
2 canali su woofers Audio Development W60
2 canali su full range 2 pollici Audible Physics 220 CP
2 canali in bridge su sub Sonus by Nostromo & rs250v, in cassa chiusa.
Avatar utente
giovaaass
Coassiale
Messaggi: 20
Iscritto il: 31 mar 2024, 15:40
Località: Atessa (Chieti)

Re: Input amplificatore amplificate o RCA?

#11

Messaggio da giovaaass »

ozama ha scritto: 3 apr 2024, 19:09 Azz.. sei lontano per un ritrovo al volo.. Altrimenti si faceva due chiacchiere e qualche ascolto davanti ad una birretta. E avevi modo di sentire qualche macchina. :hmm:
Comunque, certo bisogna capire che parametri hanno gli altoparlanti che hai scelto. Ma amplificandoli e trattando un po’ le porte, vedrai che le cose miglioreranno alquanto. :yes:
Partirei da lì, per vedere se la cosa si bilancia un po’.
Ciao! :)
magari, mi piacerebbe molto! Certo vedrò di partire da lì, grazie mille per i consigli, ciao! :)
Rispondi

Torna a “Cavi e connettori”