Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

Rispondi
Avatar utente
Bcl2
Coassiale
Messaggi: 36
Iscritto il: 29 ago 2016, 17:57

Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#1

Messaggio da Bcl2 »

Ciao a tutti, sto aggiungendo alla configurazione un bit ten e un secondo amplificatore dedicato per il sub, mi servono quindi 3 coppie di RCA per andare dal bit ten alle varie entrate degli ampli. Ho un budget limitato perchè la maggior parte se n'è andata per dsp + secondo ampli, però vorrei anche evitare di prendere cavi scarsi. Cercando sul forum ho visto le marche che vanno per la maggiore ma andandole poi ad acquistare trovo solo cavi dal metro in su, che oltre a costare troppo sono decisamente inutili visto che la distanza tra i componenti sarà si e no 30 cm. Sapete consigliarmi qualcosa?

Eventualmente potrei anche comprare il cavo da solo con gli RCA a saldare ma faccio fatica a trovare i connettori, ho fatto un giro su vari siti hifi e per 6 connettori (senza cavo) si parla di 40 euro circa, mi sembra un po' esagerato...

Inoltre vorrei chiedere, sempre se qualcuno ha avuto l'occasione di provarli, se i phonocar singola schermatura (quelli azzurrini con le estremità grigie) sono buoni, perchè attualmente da sorgente a baule ho quello e non so se vale la pena di cambiarlo (parliamo di circa 4-5 metri di cavo)
Avatar utente
Darios
Supertweeter
Messaggi: 5029
Iscritto il: 24 mag 2012, 23:19
Località: Ragusa

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#2

Messaggio da Darios »

Bcl2 ha scritto: 8 giu 2022, 20:48 trovo solo cavi dal metro in su, che oltre a costare troppo sono decisamente inutili visto che la distanza tra i componenti sarà si e no 30 cm. Sapete consigliarmi qualcosa?
Anche meno di 1 metro si trovano

Gladen CH-Eco 0.75m

https://www.rgsound.it/ch-eco-0-75m_gla ... 47603.html

Audio System Z-Evo 0.5m

https://www.rgsound.it/z-evo-0-5m-cavo- ... 55660.html

Tec PS 05

https://www.rgsound.it/ps-05-prolunga-s ... 48844.html

Thender 53-164

https://www.xtremewebshop.com/prodotti/ ... 54593.aspx
Home

- NAD C 538
- Teac UD 301
- Proxel 6055 Nfar
- Abola Envidia Classe A 20 -
- SB Acoustics Eka kit / Dali Spektor 2
Avatar utente
BrividoSonoro
Woofer
Messaggi: 779
Iscritto il: 16 gen 2013, 2:04

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#3

Messaggio da BrividoSonoro »

Io mi trovo bene con i connettori della R Connector, si trovano su AliExpress, il cavo prendi il Mogami w2534 o w2549
Le mie auto:
viewtopic.php?t=2805 in fase di taratura...
viewtopic.php?t=14839 in fase di completamento...
Avatar utente
goldrake74
Coassiale
Messaggi: 75
Iscritto il: 26 apr 2022, 21:00

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#4

Messaggio da goldrake74 »

Ottimo il mogami 2534.
Importante il connettore! Consiglio il switchcraft 3502aau
Avatar utente
Bcl2
Coassiale
Messaggi: 36
Iscritto il: 29 ago 2016, 17:57

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#5

Messaggio da Bcl2 »

Ho deciso di usare il mogami con dei connettori rca amphenol (mi sembrano buoni) perchè alla fine come prezzo mi viene come comprarli già pronti, però mi domando il mogami all'interno ha 4 conduttori + la calza, come li collego all'rca? Una coppia su positivo e una coppia su negativo + calza al negativo solo lato amplificatore?
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 2247
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#6

Messaggio da Etabeta »

Ciao,
se nè la sorgente (il bit ten in questo caso) nè gli amplificatori hanno uscite/ingressi bilanciati non ha molto senso (imho) l'utilizzo di cavi bilanciati ovvero l'usare cavo bilanciato su connessione sbilanciata, tanto più su una tratta di 30cm.
Tra l'altro, comunque, il cavo che hai individuato (4 poli + schermo) non pare un cavo specifico per connessione bilanciata su singolo canale (che dovrebbe essere 2 poli + schermo, con schermo singolo o doppio), quale è la sigla del cavo?

I casi di amplificatori dotati di ingressi bilanciati "veri" (ovvero con connessione tripolare hot/cold/gnd ovvero polo caldo/freddo/massa) sono rari, cito per esempio alcuni Zapco come lo Studio 500 o lo Z300C2 dotati di connessione bilanciata su rca ovvero con il polo centrale rca come ingresso "polo caldo", l'anello rca "polo freddo" e apposito morsetto per la massa audio, oltre naturalmente alla serie dotata di ingressi Symblink con connettore minidin, ecco, in quei casi, disponendo comunque di sorgente con uscite sbilanciate, è possibile (ed è più sensato) realizzare una connessione "semi bilanciata" ovvero con polo cavo "polo freddo" e calza schermo connessi insieme sull'anello di massa rca lato sorgente e calza schermo connessa separatamente (sul morsetto massa audio) lato amplificatore.

Riguardo i cavi di segnale alle volte ci si fa prendere più dall'aspetto estetico o dal prezzo, convincendosi che "se costa di più a ha diametro maggiore è meglio" tralasciando quello che dovrebbe essere l'aspetto primario cioè partire dal tipo di connessione che viene realizzata tra sorgente e amplificatore e le specifiche del cavo.

Venendo al tuo caso, i connettori rca Amphenol sono ottimi, il consiglio è di abbinarli a cavi che non superino diametro 6, max 7mm (proprio al limite..) nel caso specifico (connessione sbilanciata) senza andare a cercare cose "strane" va benissimo un cavo unipolare schermato, chiaramente di ottima fattura, bassa capacità, ad esempio, sempre Mogami, W2524 che è specifico per connessione sdif coax (75Ω) ma tanto più è impiegabile in banda audio, ha diametro esterno 4.8mm per cui si sposa perfettamente con i connettori rca Amphenol.
Avatar utente
Bcl2
Coassiale
Messaggi: 36
Iscritto il: 29 ago 2016, 17:57

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#7

Messaggio da Bcl2 »

Grazie per la risposta esaustiva! Il cavo di cui parlavo è il mogami 2534. Parlavo di saldare la calza al polo freddo perchè nei tutorial che ho letto in giro per realizzare il cavo semibilanciato fanno in questo modo ma deduco che è un errore in quanto la calza andrebbe collegata all'apposito morsetto dell'amplificatore, se ne dispone. Visto che gli amplificatori con ingressi bilanciati sono così rari deduco anche che molti utilizzino un cavo semibilanciato o bilanciato inutilmente... Per il cavo, se va bene, a questo punto prenderei effettivamente il 2524 che magari è anche più agevole da saldare
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 2247
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#8

Messaggio da Etabeta »

In effetti ci sono molte discussioni al riguardo.
Dal punto di vista tecnico ciò che spesso viene definito come "cavo semi-bilanciato" un cavo bilanciato (2 poli, anche multifilari, + schermo) che connette una sorgente (con uscita sbilanciata) ad un ampli (con ingresso sbilanciato) collegando la calza/schermo solamente da un lato è di fatto una connessione sbilanciata, con tutti i limiti di tale tipo di connessione, anzi, la connessione della schermatura solamente da un lato (che sia lato sorgente o ampli) specie in ambito installazioni car, espone non raramente a problemi.
Avatar utente
ilbaronerosso69
Subwoofer
Messaggi: 296
Iscritto il: 21 mar 2022, 16:18

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#9

Messaggio da ilbaronerosso69 »

Etabeta ha scritto: 15 giu 2022, 22:50 Ciao,
se nè la sorgente (il bit ten in questo caso) nè gli amplificatori hanno uscite/ingressi bilanciati non ha molto senso (imho) l'utilizzo di cavi bilanciati ovvero l'usare cavo bilanciato su connessione sbilanciata, tanto più su una tratta di 30cm.
Tra l'altro, comunque, il cavo che hai individuato (4 poli + schermo) non pare un cavo specifico per connessione bilanciata su singolo canale (che dovrebbe essere 2 poli + schermo, con schermo singolo o doppio), quale è la sigla del cavo?

I casi di amplificatori dotati di ingressi bilanciati "veri" (ovvero con connessione tripolare hot/cold/gnd ovvero polo caldo/freddo/massa) sono rari, cito per esempio alcuni Zapco come lo Studio 500 o lo Z300C2 dotati di connessione bilanciata su rca ovvero con il polo centrale rca come ingresso "polo caldo", l'anello rca "polo freddo" e apposito morsetto per la massa audio, oltre naturalmente alla serie dotata di ingressi Symblink con connettore minidin, ecco, in quei casi, disponendo comunque di sorgente con uscite sbilanciate, è possibile (ed è più sensato) realizzare una connessione "semi bilanciata" ovvero con polo cavo "polo freddo" e calza schermo connessi insieme sull'anello di massa rca lato sorgente e calza schermo connessa separatamente (sul morsetto massa audio) lato amplificatore.

Riguardo i cavi di segnale alle volte ci si fa prendere più dall'aspetto estetico o dal prezzo, convincendosi che "se costa di più a ha diametro maggiore è meglio" tralasciando quello che dovrebbe essere l'aspetto primario cioè partire dal tipo di connessione che viene realizzata tra sorgente e amplificatore e le specifiche del cavo.

Venendo al tuo caso, i connettori rca Amphenol sono ottimi, il consiglio è di abbinarli a cavi che non superino diametro 6, max 7mm (proprio al limite..) nel caso specifico (connessione sbilanciata) senza andare a cercare cose "strane" va benissimo un cavo unipolare schermato, chiaramente di ottima fattura, bassa capacità, ad esempio, sempre Mogami, W2524 che è specifico per connessione sdif coax (75Ω) ma tanto più è impiegabile in banda audio, ha diametro esterno 4.8mm per cui si sposa perfettamente con i connettori rca Amphenol.
Mi allego alla discussione visto che sono in possesso i una zapco z150 con il morsetto per la massa rca…io attualmente uso un cavo monacor classico polo caldo + calza con connettori concord…sarebbe consigliato fare un cavo semi bilanciato per lo zapco? Anche se il resto degli amplificatori non ha bisogno di questo tipo di connessione? Utilizzo dsp helix…credo non abbia connessioni bilanciate…magari mi sbaglio…
Ds3 Performance

Sorgente oem
Helix DSP.2
Tw: Monacor dt284 - Harman kardon ca240
Wf: Zacks CWF165.34 - Zapco Z150 C2VX
Sw: Zacks CSWF300.21 - Furi HQ2100
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 2247
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#10

Messaggio da Etabeta »

ilbaronerosso69 ha scritto: 17 giu 2022, 14:23 Mi allego alla discussione visto che sono in possesso i una zapco z150 con il morsetto per la massa rca…io attualmente uso un cavo monacor classico polo caldo + calza con connettori concord…sarebbe consigliato fare un cavo semi bilanciato per lo zapco? Anche se il resto degli amplificatori non ha bisogno di questo tipo di connessione? Utilizzo dsp helix…credo non abbia connessioni bilanciate…magari mi sbaglio…
Al fine di sfruttare al meglio (cioè massimizzare la reiezione dei disturbi) gli ingressi bilanciati presenti sullo Z150 (e altri Zapco) l'ideale è poter connettere la massa audio (lato Zapco, ovvero il morsetto tipicamente indicato come "SIG. GND REF" ovvero massa di riferimento segnale ovvero appunto massa audio) alla calza di schermo e i due poli degli ingressi bilanciati (non invertente e invertente quindi) rispettivamente (lato sorgente) al polo centrale e anello RCA (congiuntamente all'altro capo della calza di schermo [vedi nota successiva]).
Nel caso dello Z150 però (a differenza di altri modelli Zapco) pur avendo gli ingressi effettivamente in configurazione bilanciata non è presente il morsetto di massa audio.

Riguardo i dsp Helix (ma ciò vale in generale, per qualsiasi sorgente dotata di uscite RCA) sono sempre di tipo sbilanciato (non di tipo bilanciato), piuttosto hanno la massa audio isolata dalla massa alimentazione (in quanto dotati di trasformatore survoltatore, che isola galvanicamente appunto il riferimento di massa) e ciò è molto efficace per ridurre/eliminare l'insorgente di loop di massa. In particolare, diversi modelli di dsp Helix hanno un apposito selettore (vedasi manuale) che permette di tenere disaccoppiata/isolata (posizione di default, utile nella grande maggioranza dei casi) la massa audio delle uscite oppure accoppiarla (direttamente o attraverso resistenza interna di 100Ω se non ricordo male) alla massa telaio (ovvero massa alimentazione), ciò può essere utile nel caso di particolari configurazioni di ingresso di alcuni amplificatori.
C'è anche da dire che l'insorgere di eventuali problemi, dal punto di vista di interferenze/loop di massa, in impianti dotati di dsp può essere correlato al fatto che vengono messi in comune (lato dsp, essendo il contatto di massa comune a tutte le uscite rca) i riferimenti di massa di differenti amplificatori e se solamente uno di essi innesca un loop (attraverso la massa alimentazione/telaio) ecco che può affliggere gli altri.
In effetti, ma così non è, se si disponesse di dsp con uscite bilanciate e, dall'altro lato, amplificatori bilanciati, il tutto connesso con linee bilanciate... ecco che ci si metterebbe al riparo da questi potenziali problemi.

[*] NOTA: Ciò nell'ipotesi di sorgente dotata di massa audio galvanicamente isolata dalla massa alimentazione/telaio, come ad esempio diversi dsp, nel caso invece di sorgenti con massa audio in comune con massa alimentazione (il 95% delle autoradio) è consigliabile collegare, tramite un cavo separato da far correre parallelo ai cavi rca, il telaio metallico dell'autoradio con il morsetto "SIG. GND REF" (come consigliato nei manuali Zapco).
Avatar utente
ilbaronerosso69
Subwoofer
Messaggi: 296
Iscritto il: 21 mar 2022, 16:18

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#11

Messaggio da ilbaronerosso69 »

Etabeta ha scritto: 17 giu 2022, 15:01
ilbaronerosso69 ha scritto: 17 giu 2022, 14:23 Mi allego alla discussione visto che sono in possesso i una zapco z150 con il morsetto per la massa rca…io attualmente uso un cavo monacor classico polo caldo + calza con connettori concord…sarebbe consigliato fare un cavo semi bilanciato per lo zapco? Anche se il resto degli amplificatori non ha bisogno di questo tipo di connessione? Utilizzo dsp helix…credo non abbia connessioni bilanciate…magari mi sbaglio…
Al fine di sfruttare al meglio (cioè massimizzare la reiezione dei disturbi) gli ingressi bilanciati presenti sullo Z150 (e altri Zapco) l'ideale è poter connettere la massa audio (lato Zapco, ovvero il morsetto tipicamente indicato come "SIG. GND REF" ovvero massa di riferimento segnale ovvero appunto massa audio) alla calza di schermo e i due poli degli ingressi bilanciati (non invertente e invertente quindi) rispettivamente (lato sorgente) al polo centrale e anello RCA (congiuntamente all'altro capo della calza di schermo [vedi nota successiva]).
Nel caso dello Z150 però (a differenza di altri modelli Zapco) pur avendo gli ingressi effettivamente in configurazione bilanciata non è presente il morsetto di massa audio.

Riguardo i dsp Helix (ma ciò vale in generale, per qualsiasi sorgente dotata di uscite RCA) sono sempre di tipo sbilanciato (non di tipo bilanciato), piuttosto hanno la massa audio isolata dalla massa alimentazione (in quanto dotati di trasformatore survoltatore, che isola galvanicamente appunto il riferimento di massa) e ciò è molto efficace per ridurre/eliminare l'insorgente di loop di massa. In particolare, diversi modelli di dsp Helix hanno un apposito selettore (vedasi manuale) che permette di tenere disaccoppiata/isolata (posizione di default, utile nella grande maggioranza dei casi) la massa audio delle uscite oppure accoppiarla (direttamente o attraverso resistenza interna di 100Ω se non ricordo male) alla massa telaio (ovvero massa alimentazione), ciò può essere utile nel caso di particolari configurazioni di ingresso di alcuni amplificatori.
C'è anche da dire che l'insorgere di eventuali problemi, dal punto di vista di interferenze/loop di massa, in impianti dotati di dsp può essere correlato al fatto che vengono messi in comune (lato dsp, essendo il contatto di massa comune a tutte le uscite rca) i riferimenti di massa di differenti amplificatori e se solamente uno di essi innesca un loop (attraverso la massa alimentazione/telaio) ecco che può affliggere gli altri.
In effetti, ma così non è, se si disponesse di dsp con uscite bilanciate e, dall'altro lato, amplificatori bilanciati, il tutto connesso con linee bilanciate... ecco che ci si metterebbe al riparo da questi potenziali problemi.

[*] NOTA: Ciò nell'ipotesi di sorgente dotata di massa audio galvanicamente isolata dalla massa alimentazione/telaio, come ad esempio diversi dsp, nel caso invece di sorgenti con massa audio in comune con massa alimentazione (il 95% delle autoradio) è consigliabile collegare, tramite un cavo separato da far correre parallelo ai cavi rca, il telaio metallico dell'autoradio con il morsetto "SIG. GND REF" (come consigliato nei manuali Zapco).

Esatto il mio z150c2vx ha proprio quel morsetti SIG. GND REF…quindi in poche parole solo lui dovrò collegare con calza su polo freddo lato dsp e calza sul morsetto sopra citato lato amplificatore…il resto degli ampli invece in configurazione solita sbilanciata..esatto? Questa differenza di connessione sul segnale tra i vari amplificatori può portare problematiche? O semplicemente basta utilizzare i vari amplificatori con le loro giuste connessioni indipendentemente dal resto?
Ds3 Performance

Sorgente oem
Helix DSP.2
Tw: Monacor dt284 - Harman kardon ca240
Wf: Zacks CWF165.34 - Zapco Z150 C2VX
Sw: Zacks CSWF300.21 - Furi HQ2100
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 2247
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#12

Messaggio da Etabeta »

ilbaronerosso69 ha scritto: 17 giu 2022, 15:24 Esatto il mio z150c2vx ha proprio quel morsetti SIG. GND REF…quindi in poche parole solo lui dovrò collegare con calza su polo freddo lato dsp e calza sul morsetto sopra citato lato amplificatore…il resto degli ampli invece in configurazione solita sbilanciata..esatto?
Si, se allora si tratta dello Zapco Z150C2VX (differente da questo punto di vista rispetto allo Z150) allora è presente il morsetto "SIG. GND REF" e quindi, come ho scritto prima è possibile su di esso collegare la calza schermo del cavo, e quindi collegare, tramite cavo bilanciato, il polo caldo dell'ingresso Zapco (il centrale rca) al centrale rca lato dsp, il polo freddo dell'ingresso Zapco (ovvero l'anello rca) all massa audio dell'uscita del dsp (ovvero chiaramente l'anello rca, congiuntamente all'altro capo della calza).
Nota che, lato dsp, essendo le uscite di tipo sbilanciato, non esiste un "polo freddo" ma solamente segnale (chiaramente il centrale rca) e riferimento massa segnale (anello rca).
ilbaronerosso69 ha scritto: 17 giu 2022, 15:24 Questa differenza di connessione sul segnale tra i vari amplificatori può portare problematiche? O semplicemente basta utilizzare i vari amplificatori con le loro giuste connessioni indipendentemente dal resto?
No, generalmente non insorgono problematiche. Il morsetto "SIG. GND REF" non può "sporcare" la massa comune delle uscite del dsp, è isolata rispetto alla massa alimentazione.
Chiaramente con altri amplificatori non dotati di ingressi bilanciati (o "differenziali" il che è concettualmente la stessa cosa) non è possibile adottare questa tipologia di connessione ma le due cose (amplificatori con ingresso di tipo bilanciato e altri amplificatori con ingressi sbilanciati) possono certamente coesistere.
In ogni caso la stragrande maggioranza degli amplificatori per via del fatto che dispongono di trasformatore di alimentazione, che rende possibile ciò, hanno massa audio separata dalla massa alimentazione e ciò, abbinato al fatto che anche il dsp Helix consente di disaccoppiare la massa audio delle uscite, rende il sistema normalmente immune da problemi di loop di massa che poi è il problema principale da evitare in auto, che è invece alle volte presente e difficile da eliminare negli impianti aventi sorgente non survoltata (priva cioè di alimentazione tramite trasformatore) con massa audio coincidente con massa alimentazione/telaio e quindi "punto debole" da questo punto di vista. In quelle situazioni alle volte si deve ricorrere a "bilanciatori di linea" ovvero accessori esterni dotati di ingressi/uscite linea che servono a isolare il riferimento di massa tra i due lati, cioè tra sorgente e amplificatore, tramite trasformatori audio o circuiti attivi.
Avatar utente
Dude
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 7255
Iscritto il: 3 gen 2013, 10:48
Località: Camogli

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#13

Messaggio da Dude »

Sì però, alla fine, qual'è l'utilità pratica della connessione "semi-bilanciata"?
Io sono per lo ius culturae al contrario.
Al primo "se io avrei" vai fuori dai [email protected]
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 2247
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#14

Messaggio da Etabeta »

Dude ha scritto: 17 giu 2022, 16:26 Sì però, alla fine, qual'è l'utilità pratica della connessione "semi-bilanciata"?
Una connessione "semi bilanciata", e intendendo con ciò la situazione ove l'amplificatore è dotato di ingressi bilanciati, la sorgente ha uscite sbilanciate e la connessione avviene con cavo bilanciato come descritto precedentemente, permette di aumentare la reiezione delle interferenze indotte sul cavo. In particolare si sfrutta il fatto che i due poli dell'ingresso bilanciato sono esposti in egual misura alle interferenze "di modo comune" (ovvero uguali in ampiezza e fase) essendo "immersi" nella stessa schermatura, tali interferenze sono quindi annullate dall'ingresso differenziale.
In realtà rispetto ad una connessione bilanciata vera e propria (cioè tra sorgente con uscita bilanciata e amplificatore con ingressi bilanciati) l'efficacia della schermatura è limitata quindi se è pur vero che l'ingresso bilanciato abbatte le interferenze di modo comune, è da considerare che il segnale interferente non è mai perfettamente coincidente sui conduttori. Inoltre il vantaggio di avere una sorgente con uscita bilanciata è che viene raddoppiata l'ampiezza risultate del segnale (in fase su un polo e in controfase sull'altro) raddoppiando così anche il rapporto segnale/rumore, potendo avere dinamica doppia in uscita/ingresso a parità di margine di accettazione dello stadio di uscita della sorgente e di ingresso dell'amplificatore.
Avatar utente
Dude
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 7255
Iscritto il: 3 gen 2013, 10:48
Località: Camogli

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#15

Messaggio da Dude »

Sì insomma, non sembra poi tutto quel grande guadagno, verrebbe da dire.
O no?
Io sono per lo ius culturae al contrario.
Al primo "se io avrei" vai fuori dai [email protected]
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 2247
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: Consiglio cavi (o eventualmente connettori a saldare) RCA

#16

Messaggio da Etabeta »

E' tutto relativo, cioè un conto è un raffronto su un tratto di 30cm, nel baule, in una zona "tranquilla", un altro è se il tratto è 3mt e magari dovendo far transitare il cavo da un capo all'altro dell'auto e per di più in prossimità di cavi attraversati di forti correnti impulsive e quindi forti campi interferenti.
In ultima analisi, comunque, ciò che maggiormente fa la differenza è come è realizzato lo stadio di ingresso dell'amplificatore.
Rispondi

Torna a “Cavi e connettori”