Vorrei un suono limpido e indistorto.. Come cominciare senza buttare i soldi

How It's Made: proviamoci insieme!
Bloccato
Avatar utente
ozama
Supertweeter
Messaggi: 9195
Iscritto il: 17 gen 2017, 18:10
Località: Copparo (Ferrara)

Vorrei un suono limpido e indistorto.. Come cominciare senza buttare i soldi

#1

Messaggio da ozama »

Certo. Ed io vorrei avere una bacchetta magica. :D
Il titolo è chiaramente provocatorio. In realtà questo post vorrebbe dare qualche "priorità" a chi si approccia al forum per cercare di migliorare la resa dell'impianto di serie. Non è un vademecum per il "perfetto installatore". L'intento è di indicare con spietato realismo quali sono gli step che danno il primo contributo tangibile al suono. Insomma: la base di partenza per un impiantino di base che potrà rimanere così o migliorare secondo esigenza, nel tempo. :)
Senza fare magie, per "sentire come da titolo", serve un impianto ben progettato fin dall'inizio. E serve operare degli interventi mirati ed indispensabili, che sono sostanzialmente sempre quelli, gare o non gare:
1) mettere in condizione gli altoparlanti di lavorare bene;
2) fornirgli una potenza sufficiente a controllarli come si deve.
Cose che sono in antitesi con gli scopi di chi costruisce la vostra auto: contenere i costi, contenere il peso, non gravare con inutili assorbimenti sull'impianto della vettura.
Difatti, solitamente i Costruttori preferiscono mettere mille altoparlanti in giro per la macchina, pilotati ognuno da un microwatt. Così, quando vi chiede 1000 Euro in più per l'impianto "hi-fi", magari "Bose", li cacciate senza rimpianti. :D
Indicando i due punti qui sopra, non mi sono dimenticato della sorgente. L'"autoradio" o "head unit" o "multi media", come va di moda chiamarla ora.
Il motivo per cui io non partirei dall'autoradio, se è già installata di serie e ha le cose che vi servono, è semplice.
Ci sono delle leggi della fisica che non si possono eludere. -.- Per esempio, con una batteria da 12V e degli altoparlanti da 4 Ohm, senza stratagemmi implementabili solo disponendo di un po' di spazio e di molta energia, si possono ottenere al massimo 18 W indistorti. Quindi la sorgente di serie della Fiat Punto, come la Alpine da 1000 Euro, erogheranno grosso modo la stessa potenza reale indistorta, a dispetto dei roboanti dati dichiarati. T_T
Ecco perchè cambiare la sorgente non aumenta il "volume indistorto".
Ecco perchè non conviene partire da li.
Ecco perchè è preferibile investire quei soldi in un AMPLIFICATORE di buona potenza REALE e nel cablaggio dell'alimentazione rigorosamente diretto alla batteria.
Intendiamoci.. Un impianto "da gara" difficilmente potrà vincere gare di "qualità assoluta" con la sorgente di serie. :D
Ma voi avete detto che le gare non vi interessano! :hahahah: :hahahah: :hahahah:
Un'altra legge della fisica che non si elude è che per avere delle basse frequenze corpose e indistorte, bisogna spostare molta aria.
E bisogna farlo senza sprecare energia. Quindi, montare gli altoparlanti in una portiera di lamiera con una copertura in plastica/cartone/tessuto/pelle.. non assicura un rendimento ottimale. Serve lavorare per ottimizzare la situazione. E solamente POI, eventualmente aggiungere un "sub woofer".
E purtroppo ogni vettura ha le proprie problematiche.. Tuttavia non voglio scrivere un trattato sull'insonorizzazione delle porte, che già c'è un'ottima guida in questa sezione del forum. :)

LINK

Questo post esiste perchè purtroppo la maggior parte di chi si approccia, parte con il cambiare "gli altoparlanti di cartone" e sostituire "quello schifo di sorgente di serie".. E, tranne che magari per qualche funzione in più, non migliora un cavolo . T_T
Poi, cosa credete.. Che sostituendo la sorgente di serie con una radio da 100 Euro la situazione "si ribalti"? :D
Cosa pensate che vi diano con 100 Euro? X3
Fidatevi.. Ci sono ottimi amplificatori con ingresso che accetta l'uscita altoparlanti della sorgente di serie e che si accende
senza bisogno di un comando elettrico che la vostra sorgente di serie non ha. :yes:
Si, lo so che la sorgente di serie non ha l'uscita preamplificata su RCA e che collegare un amplificatore all'uscita
altoparlanti è un compromesso. Ma voi mica dovete fare le gare.. Ricordate? :D
Le problematiche legate all'insonorizzazione e al posizionamento degli altoparlanti, assieme alla potenza ridicola disponibile,
sono 1000 volte più deleteri di un collegamento non "ortodosso" tra amplificatore e sorgente. :)
Inoltre, collegare la sorgente ad un altoparlante, comporta uno sforzo ed una distorsione molto maggiore che collegarla
ad un amplificatore. Provare per credere. :yes:
E il sub woofer?
Eh.. Il subwoofer.. ^^
Una cosa che da molto fastidio all'orecchio, è un "fronte sonoro incoerente". Di che si tratta?
Quando ascoltiamo dal vivo, tutti i suoni della band/trio jazz/quartetto d'archi.. provengono da una direzione: il palcoscenico.
L'orecchio è abituato a distinguere la provenienza dei suoni e si lascia facilmente ingannare rilassato, quando gli simuliamo
una situazione il più possibile "realistica". E, a dirla tutta, i due canali stereo dovrebbero servire a questo.. Ma lo vedremo magari in un altro post.
Se noi mettiamo un wooferone dietro le spalle e il resto del suono che viene da davanti, il cervello si accorge che qualcosa non va. Quindi, se mettiamo un "sub woofer", questo deve riprodurre solo frequenze che il nostro cervello non riesce a localizzare. Tipicamente, sotto i 70/80 Hz. E di li in su, il suono deve essere riprodotto dagli altoparlanti anteriori. Altrimenti l'impianto suonerà artefatto e fastidioso. :angry:
Eh.. Se non si fanno le cose per bene, dato che abbiamo trattato bene le portiere e abbiamo messo un bel amplificatore, non
cerchiamoci dei guai con il sub woofer. Questo ingombrante ed invadente oggetto, non fa i miracoli. Serve per rifinitura.
Altrimenti diventerà ingombrante anche sonoramente. -.-
Strano eh, che un sacco di gente aggiunge il sub nell'impianto di serie, quindi capita qui a chiedere come si può migliorate il suono..
Ah ah ah! :hahahah: :hahahah: :hahahah:
Vi ricordo gli step 1 e 2. Se non ne avete voglia, davvero.. Fate prima e spendete meno! Almeno voi tre che siete rimasti a leggere
fin qui: non buttate soldi.. Tenetevi l'impianto di serie. :D
Ciao! :)
Sorgente: Pioneer DEH X8500 DAB modificata da Etabeta, collegata in SPDIF TosLink al DSP.
DSP/amplificatore Audison AP4.9bit su wf Hertz MP165P.3 e full range Faital Pro prototipo.
Amplificatore Audison AP1d su sub Sonus by Nostromo & rs250v, in cassa chiusa.
Cablaggi per impianti elettrici e pin jack dorati per finta. :arr:
Bloccato

Torna a “Tecniche di Installazione”