c3 picasso

Descrivi il tuo impianto mostrando fasi installative, soluzioni adottate, evoluzioni e risultati
Avatar utente
davide_chinelli
Tweeter
Messaggi: 3652
Iscritto il: 1 giu 2012, 19:27
Località: Stradella (PV)

Re: c3 picasso

#61

Messaggio da davide_chinelli »

Uppo un attimo per informarvi sugli sviluppi....

Ancora non ho trovato le plastiche di ricambio, quindi ancora non ho iniziato nulla.

Sono sempre alla "ricerca" di un metodo per regolare il volume al di fuori di foobar.
il powermate non mi funziona, il 3d foxconn non ne parliamo (lo spedisco domani, venduto su ebay).
Per il resto il carpc è finito.

Mi manca il tempo anche per pensarci, a come poter regolare il volume in modo comodo.... sarebbe comodo per la voce del navigatore, soprattutto.
Anche perchè, son 2-3 mesi che praticamente è in un armadio assieme alle elettroniche che ho (non ci sono ancora tutte) destinate al futuro impianto.
Un po mi manca il tempo, ed un po la voglia di riattaccare l'ambaradam, per provare "solo" la regolazione del volume.



Volevo chiedervi più che altro un'info.
Sto progettando su carta, l'impianto elettrico.
Dispongo di un condensatore da 2F della tec precision.
E di un survultore alcapower, il modello identico al phonocar PHV16.
Monterò una batteria supplementare nel baule, penso una bosch da 74Ah che ho al momento in casa inutilizzata.
Ovviamente la batteria sarà l'unica ad alimentare l'impianto. L'originale la lascerò solo per l'avviamento motore ed i servizi di serie. Userò un ripartitore di carica.


La mia domanda è: il condensatore gioverebbe all'impianto, utilizzando comunque un survultore ed una batteria il più possibile vicini agli ampli?
Se fosse utile, conviene montarlo prima o dopo l'elevatore di tensione?
Lo setterò tra i 13,8V ed i 14,4V.

Grazie a tutti.
C3 picasso: originale ancora per un po :P
Avatar utente
citroborg
Coassiale
Messaggi: 6
Iscritto il: 24 mag 2013, 22:01

Re: c3 picasso

#62

Messaggio da citroborg »

ciao... scusa l'intromissione... ho anche io una c3 picasso my 2013 e, con mio sommo rammarico, ho notato che nell'alloggiamento a cruscotto dei tweeter non c'è.... NULLA! -.-

dato che vorrei semplicemente verificare se almeno i cavi li hanno messi per piazzare 2 tweeter semplici sull'impianto di serie, potresti gentilmente spiegarmi come accedere ai due vani?

scusa se disturbo la discussione ma... in rete non si trova nessuno in grado di aiutarmi e tu mi sei sembrato ... esperto e pro al punto giusto!

grazie infinite!
Avatar utente
davide_chinelli
Tweeter
Messaggi: 3652
Iscritto il: 1 giu 2012, 19:27
Località: Stradella (PV)

Re: c3 picasso

#63

Messaggio da davide_chinelli »

Certamente, ci mancherebbe! :)

Anche la mia (anno 2012) monta dei largabanda nelle portiere da 13cm e nelle predisposizioni dei tweeter nulla.
Mi pare di ricordare comunque che arrivi una coppia di cavi con uno spinotto irreversibile.
Dovrebbe essere il segnale per i tweeter, che montano sull'allestimento "full optional" (gli altri modelli, non li montano).
Sinceramente, pagare quasi 1000€ un'autoradio diversa esteticamente, con integrato il navigatore (quanto costeranno poi gli aggiornamenti mappe?) ed una coppia di tweeter di serie... mi sembra un'esagerazione.


Tornando al come accedervi, c'è da fare un po d'attenzione.
Apri la portiera, e tienila ben aperta.
Sfila la guarnizione in gomma, in modo da liberare i montanti.

Togli i montanti, entrambe le parti.

Mi pare si tolga prima la parte superiore di quello più sottile, per poi arrivare adi ganci di quello più spesso.
Quello spesso (se non ricordo male) ha un gancio di sicurezza che va leggermente piegato con un cacciaviti. Attento a non esagerare, altrimenti lo rompi. Devi solo forzarne l'uscita dalla sede.
Togli il montante più grande (attenzione che ci sono dei ganci anche sotto. Serve delicatezza e capire il movimento da fare per sganciarlo dal triangolo che ricopre i porta tweeter.

A questo punto, togli anche il montante più sottile.

Ora, ti trovi le sedi dove c'erano innestati i montanti liberi.
Con delicatezza, infila le mani li dentro, agguanta bene (non deve scapparti) tutta la struttura e tira prima delicatamente, poi con sempre più forza.
Viene via una parte triangolare intera.
Li sotto vedrai un paio di prigionieri, che sostengono il cruscotto. I dadi, se li provi a tirare sembreranno molli. NON LI TOCCARE!!!! Sono registrati in modo da bilanciare la tenuta del cruscotto, con le vibrazioni che sentirai in seguito. Io li ho tirati (mi sembravano molli) e ad ogni buca sentivo "crick crack" nel cruscotto. Il giorno dopo li ho mollati e rimessi come prima. Scricchilii zero......


Per il rimontaggio, esegui l'operazione al contrario (ovviamente).
Fai attenzione, sia quando smonti, che quando rimonti a rimettere tutto in sede. Ci vuole poco a rompere un gancetto, Ti tocca ricomprare il supporto intero poi....

Un'ultima cosa. Assicurati che nessuno chiuda la portiera se hai sfilato la guarnizione. Al suo interno vi è un'anima metallica. Ci vuole poco a deformarla. E come prima non ci tornerà di dicuro. E' la più probabile cause di infiltrazioni future in caso di maltempo (provato sulla macchina che avevo prima, a mie spese....)

In ogni caso è difficile da spiegare. Se hai un po di manualità, vedrai che è molto più facile di come sembra, una volta che ti metti all'opera :)


Dimenticavo... è il tuo primo messaggio.
Benvenuto. Se ti va, presentati nell'apposita sezione :)
C3 picasso: originale ancora per un po :P
Avatar utente
citroborg
Coassiale
Messaggi: 6
Iscritto il: 24 mag 2013, 22:01

Re: c3 picasso

#64

Messaggio da citroborg »

beh! GRAZIE GRAZIE e... sì, ancora GRAZIE!

Devo dire che ho sudato freddo solo a leggere quello che dovrei fare... l'auto ha 10 giorni di vita e direi che per ora... la paura regna sovrana!

In ogni caso sei stato davvero gentilissimo e molto esaustivo! Chissà, se magari quando ri-smonterai la tua riuscissi a fare qualche foto e postarla potrei farmi venire il coraggio! In ogni caso ancora mille grazie!

e...p.s. seguo ovviamente interessato (e a bocca aperta) il tuo lavoro!

p.p.s. nel caso dovessi mai tentare, che tweeter potrei prendere per inserirli correttamente nell'alloggiamento? (sempre tenendo presente che l'impianto è quello di serie!)
Avatar utente
davide_chinelli
Tweeter
Messaggi: 3652
Iscritto il: 1 giu 2012, 19:27
Località: Stradella (PV)

Re: c3 picasso

#65

Messaggio da davide_chinelli »

Non credere che sia poi così difficile.
La descrizione è lunga perchè ho cercato di dettagliare il più possibile, in modo da non farti trovare impreparato.

Non è difficile. Una volta tolta la guarnizione della portiera, riesci a vedere i ganci.
Già da li capisci come fare per sganciarli.
La parte anteriore poi (quella più sottile) del montante, si toglie semplicemente tirando.
A questo punto, ti ritrovi il "triangolone" da rimuovere.
Basta tirare che si stacca.

Come dimensioni sinceramente non ricordo cosa possa starci dentro.
La prima volta che lo smonto (se trovassi i ricambi, lo smonterei anche domattina, per iniziare a fare il caldo delle strutture che ho in mente :D :D ) faccio qualche foto sicuro.

Riordo che è abbastanza profonda come sede, per dover ospitare un tweeter. Probabilmente ci sarà da creare una sorta di rialzo, per mandare la cupola "più in alto possibile".

Come tweeter da consigliarti con un impianto originale, non saprei proprio.
Più che altro, perchè dovrà lavorare nascosto dalla copertura (quindi qualunque cosa monterai, non sarà mai spremuta al 100%), quasi con 90° di fuoriasse e di dimensioni consone alla predisposizione.

Ricordo solo di aver fatto questa faccia :slow: :slow: , quando ho visto le dimensioni del vano, in confronto al ricordo delle dimensioni dei tweeter che montavo di serie sulla clio che avevo in precedenza.
A confronto sono enormi queste predisposizioni ^^
C3 picasso: originale ancora per un po :P
Avatar utente
citroborg
Coassiale
Messaggi: 6
Iscritto il: 24 mag 2013, 22:01

Re: c3 picasso

#66

Messaggio da citroborg »

beh... magari allora timidamente provo a scostare le guarnizioni e poi.... chi vivrà vedrà! :)

giusto per chiarirmi per bene... il montante più vicino alla porta è quello che, snudata la guarnizione, occorre estrarre con un cacciavite per togliere i ganci...

quello a ridosso del parabrezza vero e proprio (il più sottile) si tira e basta... Ma si tira verso l'alto, verso di noi... o dove? (scusa se sembro un impedito ma in realtà... LO SONO!) :sbav: T_T
Avatar utente
davide_chinelli
Tweeter
Messaggi: 3652
Iscritto il: 1 giu 2012, 19:27
Località: Stradella (PV)

Re: c3 picasso

#67

Messaggio da davide_chinelli »

Quello più spesso lo devi sganciare "coricandolo" verso l'interno auto.
Occhio che si aggancia anche sotto al triangolone che devi togliere. Serve un po di calma per capire come toglierlo senza romperlo. Non è difficile, ma per capirlo devi osservarlo dal vivo.

Quello più sottile invece, è quello che sta di fronte a te, tra il vetro frontale e il primo laterale.
Devi tirarlo verso di te.
Tira poco, impugnandolo sempre il più vicino possibile al vetro. Così è più difficile rompere i ganci.

Ti ho inviato un pm, dagli unìocchiata al link che ti ho messo: capisci molte cose sulle citroen in generale ;)
C3 picasso: originale ancora per un po :P
Avatar utente
citroborg
Coassiale
Messaggi: 6
Iscritto il: 24 mag 2013, 22:01

Re: c3 picasso

#68

Messaggio da citroborg »

perfetto... ancora una cosa: (devo verificare perchè la macchina è lontana dal mio pc ora).

Ma se i 2 triangoloni sono "a pressione" non sarebbe possibile estrarli senza rimuovere i montanti (che ci si infilano accanto ma non ci si appoggiano) magari costruendosi un attrezzo sottile in acciaio fatto ad L incastrandolo proprio in prossimità dei 2 montanti e tirando con cura?

una sorta di "leva" per sganciare il tappo...

(mi sono spiegato? ^^ )

SEGUE RIFELSSIONE FILOSOFICA

Ma porca pupazza ladra: ma PERCHE' tutte le case automobilistiche non mettono un TAPPO con 4 VITI dove ci sono gli altoparlanti? uno deve smontare i pannelli porta per accedere alle casse... e ti fanno pure la serigrafia sul pannello rotonda... perlomeno (a questo punto) mascherami il tutto con classe... stupiscimi! T_T :omg:

(torno a dormire! :wai: )
Avatar utente
davide_chinelli
Tweeter
Messaggi: 3652
Iscritto il: 1 giu 2012, 19:27
Località: Stradella (PV)

Re: c3 picasso

#69

Messaggio da davide_chinelli »

Non puoi, perchè purtroppo nel tirare devi iniziare dal lato dove ci sono i montanti.
In pratica devi prima sollevare il triangolone da quella parte (così si sganciano i primi "tappi" a pressione.
In ultimo si sganciano quelli che lo ancorano al cruscotto.

Non puoi tirarlo su con una leva ad L, perchè devi fargli fare una sorta di rotazione mentre lo sollevi.
Ti urterebbe la plastica dei montanti e come minimo la graffi.
Ammesso che riesca a passare...
C3 picasso: originale ancora per un po :P
Avatar utente
davide_chinelli
Tweeter
Messaggi: 3652
Iscritto il: 1 giu 2012, 19:27
Località: Stradella (PV)

Re: c3 picasso

#70

Messaggio da davide_chinelli »

davide_chinelli ha scritto:Uppo un attimo per informarvi sugli sviluppi....

Ancora non ho trovato le plastiche di ricambio, quindi ancora non ho iniziato nulla.

Sono sempre alla "ricerca" di un metodo per regolare il volume al di fuori di foobar.
il powermate non mi funziona, il 3d foxconn non ne parliamo (lo spedisco domani, venduto su ebay).
Per il resto il carpc è finito.

Mi manca il tempo anche per pensarci, a come poter regolare il volume in modo comodo.... sarebbe comodo per la voce del navigatore, soprattutto.
Anche perchè, son 2-3 mesi che praticamente è in un armadio assieme alle elettroniche che ho (non ci sono ancora tutte) destinate al futuro impianto.
Un po mi manca il tempo, ed un po la voglia di riattaccare l'ambaradam, per provare "solo" la regolazione del volume.



Volevo chiedervi più che altro un'info.
Sto progettando su carta, l'impianto elettrico.
Dispongo di un condensatore da 2F della tec precision.
E di un survultore alcapower, il modello identico al phonocar PHV16.
Monterò una batteria supplementare nel baule, penso una bosch da 74Ah che ho al momento in casa inutilizzata.
Ovviamente la batteria sarà l'unica ad alimentare l'impianto. L'originale la lascerò solo per l'avviamento motore ed i servizi di serie. Userò un ripartitore di carica.


La mia domanda è: il condensatore gioverebbe all'impianto, utilizzando comunque un survultore ed una batteria il più possibile vicini agli ampli?
Se fosse utile, conviene montarlo prima o dopo l'elevatore di tensione?
Lo setterò tra i 13,8V ed i 14,4V.

Grazie a tutti.

Uppo la domanda, che probabilmente è passata inosservata prima....
C3 picasso: originale ancora per un po :P
Avatar utente
Annibale
Subwoofer
Messaggi: 479
Iscritto il: 4 lug 2012, 9:36

Re: c3 picasso

#71

Messaggio da Annibale »

A monte ed a valle.
Avatar utente
citroborg
Coassiale
Messaggi: 6
Iscritto il: 24 mag 2013, 22:01

Re: c3 picasso

#72

Messaggio da citroborg »

davide_chinelli ha scritto:Non puoi, perchè purtroppo nel tirare devi iniziare dal lato dove ci sono i montanti.
In pratica devi prima sollevare il triangolone da quella parte (così si sganciano i primi "tappi" a pressione.
In ultimo si sganciano quelli che lo ancorano al cruscotto.

Non puoi tirarlo su con una leva ad L, perchè devi fargli fare una sorta di rotazione mentre lo sollevi.
Ti urterebbe la plastica dei montanti e come minimo la graffi.
Ammesso che riesca a passare...
ricevuto: chiaro e lapidario!

p.s. se permetti ti chiederei anche la procedura per accedere alle casse nelle portiere anteriori... un domani...
Però, se ritieni che questi miei interventi "inquinino" il tuo thread posso magari aprirne uno ex novo... che ne pensi?
Nel caso depenna questo mio ultimo post, mandami un PM e provvedo immediatamente ad aprire un nuovo thread!

mille grazie ancora!
Avatar utente
davide_chinelli
Tweeter
Messaggi: 3652
Iscritto il: 1 giu 2012, 19:27
Località: Stradella (PV)

Re: c3 picasso

#73

Messaggio da davide_chinelli »

Se ti va, apri pure un thread tutto tuo.
Magari ci fai vedere anche, nel tempo, la tua installazione :D

Per smontare i pannelli posta ci sono delle viti (guarda sul link ai modelli citroen che ti ho mandato in pm).
Poi, devi tirare di forza bruta, rischiando di spaccare qualche clip di plastica.
Ti conviene comprarne qualcuna di ricambio: io ne ho rotta una (una sola) nella porta di destra ed ogni tanto c'è qualche vibrazione. Nulla di trascendentale, ma riconosco che l'auto non è più perfetta....

Le clips che intendo, sono queste (un esempio di dove comprarle):
http://www.ebay.it/itm/261072304703?ssP ... 1438.l2649


Occhio al triangolino che copre le viti di fissaggio dello specchietto laterale: per toglierlo si fa scorrere verso il basso: se non vuoi toglierlo mettigli un pezzo di nastro da carrozziere (quello di carta), per evitare che togliendo il pannello ti cada per terra.

L'altoparlante invece, sono sicuro essere un largabanda da 13cm più "supporto adattatore" in un blocco unico.
Nonricordo se è fissato con dei rivettti, o con delle viti ^^ ^^
In ogni caso, se controlli (sempre su quel sito che ti ho passato), vedi già prima di procedere cosa c'è sotto, le posizioni delle viti da rimuovere, e quelle delle clips di fissaggio ;)
C3 picasso: originale ancora per un po :P
Avatar utente
davide_chinelli
Tweeter
Messaggi: 3652
Iscritto il: 1 giu 2012, 19:27
Località: Stradella (PV)

Re: c3 picasso

#74

Messaggio da davide_chinelli »

Annibale ha scritto:A monte ed a valle.
Uhm, il cap a monte e a valle.....
Io ne ho uno solo T_T T_T , allora dato che la batteria secondaria sarà a pochi centimetri dal morsetto del survultore, lo metterò solo a valle (per ora).

Questo dal mio personale ragionamento dove, normalmente, la batteria è più distante dagli ampli e quindi si tende a mettere il cap il più vicino possibile a loro.
Essendo la batteria molto vicina, penso abbia lo spunto necessario nei picchi (spero :D ), montanto il cap a valle, dovrei metterlo il più vicino agli ampli comunque, come in installazioni "classiche".
C3 picasso: originale ancora per un po :P
Avatar utente
Annibale
Subwoofer
Messaggi: 479
Iscritto il: 4 lug 2012, 9:36

Re: c3 picasso

#75

Messaggio da Annibale »

Con la seconda batteria vicinissima alle elettroniche potresti anche togliere il CAP a valle.
Avatar utente
Squaletto
Woofer
Messaggi: 825
Iscritto il: 23 mag 2012, 22:05
Località: Forte dei Marmi

Re: c3 picasso

#76

Messaggio da Squaletto »

davide_chinelli ha scritto:
Annibale ha scritto:A monte ed a valle.
Uhm, il cap a monte e a valle.....
Io ne ho uno solo T_T T_T , allora dato che la batteria secondaria sarà a pochi centimetri dal morsetto del survultore, lo metterò solo a valle (per ora).

Questo dal mio personale ragionamento dove, normalmente, la batteria è più distante dagli ampli e quindi si tende a mettere il cap il più vicino possibile a loro.
Essendo la batteria molto vicina, penso abbia lo spunto necessario nei picchi (spero :D ), montanto il cap a valle, dovrei metterlo il più vicino agli ampli comunque, come in installazioni "classiche".
Se la batteria è così vicina agli ampli potresti anche far a meno del cap.
Oppure colleghi il cap al solo amplificatore che pensi abbia più bisogno di corrente istantanea.
Qual'è la donna che costa meno????....................Quella che paghi subito :-())
Avatar utente
davide_chinelli
Tweeter
Messaggi: 3652
Iscritto il: 1 giu 2012, 19:27
Località: Stradella (PV)

Re: c3 picasso

#77

Messaggio da davide_chinelli »

Squaletto ha scritto:
davide_chinelli ha scritto:
Annibale ha scritto:A monte ed a valle.
Uhm, il cap a monte e a valle.....
Io ne ho uno solo T_T T_T , allora dato che la batteria secondaria sarà a pochi centimetri dal morsetto del survultore, lo metterò solo a valle (per ora).

Questo dal mio personale ragionamento dove, normalmente, la batteria è più distante dagli ampli e quindi si tende a mettere il cap il più vicino possibile a loro.
Essendo la batteria molto vicina, penso abbia lo spunto necessario nei picchi (spero :D ), montanto il cap a valle, dovrei metterlo il più vicino agli ampli comunque, come in installazioni "classiche".
Se la batteria è così vicina agli ampli potresti anche far a meno del cap.
Oppure colleghi il cap al solo amplificatore che pensi abbia più bisogno di corrente istantanea.
Ci sarà circa un metro di cavo tra batteria e gli ampli.
Nella lunghezza sono stato "a spanne", considerando anche il disributore e i fisibili.

L'idea (visto che i portafusibili li ho già) è quella di metterne uno a valle della batteria secondarial con il uale alimentare il survultore, il carpc e collegare l'alimentatore (è a 4 posizioni, di cui una resterà vuota).
L'altro portafusibilii (anche lui a 4 posizioni), a valle del survultore, ad alimentare i 4 ampli che possiedo.
C3 picasso: originale ancora per un po :P
Avatar utente
Marsur
Supertweeter
Messaggi: 8751
Iscritto il: 27 mag 2012, 10:11

Re: c3 picasso

#78

Messaggio da Marsur »

Davide, con un unico condensatore io darei la precedenza ai soli ampli.
Secondo me sono quelli che in realtà beneficiano di più del supercap mentre per le altre elettroniche ci si può pensare.
Indipendentemente dalla lunghezza del cavo di alimentazione, perchè credo che la struttura dei due accumulatori sia alquanto differente e implichi diversità come la resistenza interna e altri fattori da far pensare che la "natura" dello spunto non possa essere la stessa, credo.
Non vorrei dire baggianate.

A me sembra che tra gli ampli e il resto sia il posto più indicato, includere il survoltore è pur sempre metterci un componente in mezzo.. :)
"alta fedeltà" è un termine di marketing e un terreno di scontro.
"my - fy" è libertà di pensiero, il miglior compromesso per ognuno e rispetto per ogni appassionato di musica.
La "hi - fi" d'élite non esiste.
Avatar utente
davide_chinelli
Tweeter
Messaggi: 3652
Iscritto il: 1 giu 2012, 19:27
Località: Stradella (PV)

Re: c3 picasso

#79

Messaggio da davide_chinelli »

Già...
Avendo 4 amplificatori a disposizione, il mio impnanto sarà così composto:
2 vie anteriore, rear fill e sub posteriore.

La prima opzione è quella di dedicare un ampli al canale destro ed uno al sinistro. In quel caso, il cap sarà (dopo il survultore) in parallelo a questi 2 ampli.

La seconda opzione (più classica) un ampli ai "modwoofer" (cit. discussione "perle di saggezza sul carstereo :arr: ), ed uno ai tweeter.
In quel caso il cap sarà in parallelo solo all'ampli della via più bassa.

Gli altri 2 ampli, alimenteranno uno il fronte posteriore (configurato appunto come rear fill) e l'altro il sub.

Anche io penso, non ci siano problemi ad alimentare il cap a 13,8/14,4V (d'altronde è la tensione che abbiamo a motore acceso).
Così come, dopo un lungo ragionamento, credo dia più benefici agli ampli soli, che al gruppo "survultore + ampli".
Quindi.... penso lo metterò solo a valle.

Per le batterie invece, la primaria (originale) è una ad acido da 70Ah, la secondaria sarà concettualmente identica. Non ho intenzione di montare AGM o simili, quindi lo spunto sarà quel ch sarà... ma dovrò farlo bastare in ogni caso (già la stessa batteria alimentava un ampli in più, e c'era solo lei (era la primaria, la secondaria non c'è mai stata), sul vecchio impianto senza avere problemi, quindi spero ce la faccia comunque.....
C3 picasso: originale ancora per un po :P
Avatar utente
AngiHK
Midrange
Messaggi: 2112
Iscritto il: 6 lug 2012, 1:00
Località: prov. Brescia

Re: c3 picasso

#80

Messaggio da AngiHK »

'Ehmmm....ma quando sono previsti qui gli inizi dei lavori ??? :arr: ;)
....ci devo riflettere.

La mia Focus -Configurazione impianto-
Rispondi

Torna a “La mia Auto - Work in Progress”