Meglio old school o new school?????

Avatar utente
oldscool68
Midrange
Messaggi: 2037
Iscritto il: 5 ott 2012, 21:50
Località: Marghera (VE)

Re: Meglio old school o new school?????

#341

Messaggio da oldscool68 »

Rafsky ha scritto:Avevo letto tutta la discussione ieri notte, con risate annesse...
:D :D :D :D ah guarda... se è per le risate... io da quando frequento sto forum... me ne sto facendo più che non vedendo i film di "amici miei" :D :D :D
e non perchè la gente qua, spari [email protected]@te eh... (beh.. magari c'è anche chi le spara :D :D :D io per primo :D :D :D hahaha )
ma perchè per un IGNORANTE come me... sentir parlare di circuiti, operazionali, mosfet, smd, discreti...
ecco... io in matematica, ho sempre avuto fra il 2 ed il 3... per cui... di operazionali.. manco di striscio...
gli smd... no.. vado alla sme a far acquisti... :D :D
per quanto riguarda i discreti.. son quelli con cui mi immedesimo di più... :) :) discreto son sempre stato pure io... :D :D :D

ragazzi.. siete grandi :) vorrei avere io le vostre conoscenze... :) :) :)

con stima

luca
Immagine
l'importante, nella vita.. è ridere! :D
ridere sempre :D
"conte Mascetti" alias Ugo Tognazzi
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#342

Messaggio da pergo »

Io non riesco a farmi piacere "a tutto tondo" i classe D con retroazione pre-filtro.
So che esistono decine di esempi che mi potrebbero schiaffeggiare, ma credo che la tipologia post-filtro (stile UcD, per dirne uno) sia una spanna sopra. Inteso come massima espressione di quella tecnologia, ovviamente.

Ultimamente mi sono fatto una schedina universale basata sulla tipologia UcD, tutta ad integrati, e più la provo e più mi rendo conto che Bruno Putzeys è un genio assoluto.
Inoltre la tecnologia si sta evolvendo proprio nella direzione dell'alta efficienza di prodotti switching sfornando ogni anno dei componenti interessanti ed ottimizzati per queste applicazioni. IR ha una sezione specifica per l'uso audio.
Credo sia un vero e proprio uovo di Colombo.

A breve inizierò a provare il Si8244 della Silicon Lab facendogli una schedina universale anche per lui, in modo da poter fare comparative più rapide.
Chippino che può lavorare fino a +-750V. :slow:
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
oldscool68
Midrange
Messaggi: 2037
Iscritto il: 5 ott 2012, 21:50
Località: Marghera (VE)

Re: Meglio old school o new school?????

#343

Messaggio da oldscool68 »

pergo ha scritto:Io non riesco a farmi piacere "a tutto tondo" i classe D con retroazione pre-filtro.
So che esistono decine di esempi che mi potrebbero schiaffeggiare, ma credo che la tipologia post-filtro (stile UcD, per dirne uno) sia una spanna sopra. Inteso come massima espressione di quella tecnologia, ovviamente.

Ultimamente mi sono fatto una schedina universale basata sulla tipologia UcD, tutta ad integrati, e più la provo e più mi rendo conto che Bruno Putzeys è un genio assoluto.
Inoltre la tecnologia si sta evolvendo proprio nella direzione dell'alta efficienza di prodotti switching sfornando ogni anno dei componenti interessanti ed ottimizzati per queste applicazioni. IR ha una sezione specifica per l'uso audio.
Credo sia un vero e proprio uovo di Colombo.

A breve inizierò a provare il Si8244 della Silicon Lab facendogli una schedina universale anche per lui, in modo da poter fare comparative più rapide.
Chippino che può lavorare fino a +-750V. :slow:
:slow: :slow: :slow: :slow:
hai provato a farteli piacere al... quadrato?
o alla radice cubica??? :D :D :D

fede... a parte gli scherzi... vi invidio :omg: :omg: :omg:
azz... :sbav:
Immagine
l'importante, nella vita.. è ridere! :D
ridere sempre :D
"conte Mascetti" alias Ugo Tognazzi
Avatar utente
Rafsky
Coassiale
Messaggi: 12
Iscritto il: 20 nov 2012, 20:10
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#344

Messaggio da Rafsky »

Capisco le tue motivazioni sul feedback, comunque resta il fatto che entrambi i metodi hanno pro e contro,
Post filtro ovviamente rendi meno dipendente l'amplificatore al carico che stai usando (ma è sempre una cosa ideale) hai un maggior smorzamento (anche se non all'altezza del peggior full bridge) ma rischi oscillazioni e instabilità, il problema del prefiltro si può aggirare solo ottimizzando la rete LC al carico esatto che andrà a pilotare (anche se mi dirai l'altoparlante non è un carico resistivo ideale) ma da che mondo e mondo la botte piena e la moglie ubriaca non si possono avere.

Considera poi che la soluzione chip compatto (come l'IRS2092) ti permette di variare in modo dinamico dead-time e frequenza di oscillazione cosa che in un finale a discreti puoi prevedere ma a volte non esattamente curare, le realizzazioni a discreti soffrono di molteplici variabili per regolazioni più fini...semplicemente credo che un BUON progetto di qualsiasi tipologia, A, AB, D pre e post filtro, curato, provato e riprovato possa dare buoni frutti...Nad ad esempio ha aggirato il problema del feedback in un modo assai particolare che magari potrebbe fare inorridire tutti i puristi del suono, io non ho sentito questo Nad ma ad oggi difficilemente NAD si è presentata sul mercato con prodotti scadenti, ti invito se ti va a dargli un'occhiata... ;)

http://www.audioclub.it/h/audio/prodott ... -paper.pdf
Avatar utente
Maddex
Woofer
Messaggi: 1410
Iscritto il: 26 mag 2012, 13:48
Località: San Canzian D'isonzo (GO)
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#345

Messaggio da Maddex »

Rafsky ha scritto:Avevo letto tutta la discussione ieri notte, con risate annesse, e volevo spezzare una lancia in favore della classe D in genere e dei chip IR nel particolare, ho provato diverse circuitazioni di classe D (delta-sigma) sia a discreti che a integrati, ho provato anche diversi classe T (che non reputo affatto così schifosi a parte i modelli da 10 watt che OVVIAMENTE si siedono -.- ).

Posso assicurare che i moduli IR da prove fatte anche dai ragazzi di Diy audio (che non sono proprio degli sprovveduti) strumentalmente si sono comportati benissimo a livello di distorsione ed efficienza, io stesso mi sono deciso a provarli e offrono una flessibilità d'utilizzo e una qualità finale davvero altissima, ovviamente come tutti i moduli devono essere usati a dovere, ricordo le prime e scoraggianti esperienze che feci con l' LM3886 su basetta millefori e di cui poi ritrattai le conclusioni, il Tripath 3020 anch'esso è un chip estremamente funzionale e che da ottimi risultati, ho ascoltato i derivati cinesotti fatti con esso e non mi sono dispiaciuti affatto, c'è sono una quantità di parametri enorme che influisce sul risultato finale, il modello di mosfet, la frequenza di switching, la tipologia di ferrite usata e il filo con cui è avvolta la ferrite, il tipo di alimentatore il calcolo sul filtro ricostruttore, tutti parametri che a monte non permettono di dire se un progetto è buono o meno, permettono invece di apprezzare le differenze fra una realizzazione e un'altra.

Ovviamente da un modulo cinese da 60 euro non possiamo/dobbiamo aspettarci le stesse prestazioni di un progetto più curato e costoso, i progetti classe T di 41hz per esempio funzionano benissimo (anche per le orecchie), quelli di connexelectronic discretamente, diciamo che hanno bisogno di qualche ritocco, ma fare di tutta l'erba un fascio è un pò da imbecilli, e quando sento, ma perchè dovrei pagare xxx euro per un chip mi viene da rispondere...ma gli amplificatori in classe AB quanto credete che costino in soldoni a componentistica...un IRS2092 che utilizzo con estrema soddisfazione viene a costare una cifra variabile di 6-10 euro più il resto...due transistor costano 1,50 euro ciascuno e anche abbondando, come prezzi siamo là...dietro c'è davvero tanta ricerca che liquidare questi prodotti in due parole solo perchè sono chip lascia il tempo che trova :)
ma cosa?? esiste uno suonato come me?. :D
ciao rafsky

hai provato la soluzione con ingresso invertente di penasa sugli lm3886?..

ho pronti 2 moduli con irs2092, non sono malaccio,
anche al loro costo rimangono in vetta alla mia playlist di finali hypex, e coldamp.

mi servo pure io da conceptronics, per i ac\dc :)

ciao
Se volete visitare il mio Blog https://dalmade.wordpress.com/
Car Pc windows8, sistema 2 vie correzione Ambientale in Real Time con DRC a 88/24, amplificazione Hypex ucd180 x4ch, alimentatore coldamp cps80, scheda audio Terratec DMX6 tweak by Made
Avatar utente
Annibale
Subwoofer
Messaggi: 479
Iscritto il: 4 lug 2012, 9:36

Re: Meglio old school o new school?????

#346

Messaggio da Annibale »

Io preferisco questo :arr: :arr: :arr:
Allegati
GN.jpg
Avatar utente
Rafsky
Coassiale
Messaggi: 12
Iscritto il: 20 nov 2012, 20:10
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#347

Messaggio da Rafsky »

Maddex ha scritto:
ma cosa?? esiste uno suonato come me?. :D
ciao rafsky

hai provato la soluzione con ingresso invertente di penasa sugli lm3886?..

ho pronti 2 moduli con irs2092, non sono malaccio,
anche al loro costo rimangono in vetta alla mia playlist di finali hypex, e coldamp.

mi servo pure io da conceptronics, per i ac\dc :)

ciao
Ciao Maddex, il gainclone di penasa non l'ho mai provato per semplice disinteresse verso il progetto LM e perchè sinceramente i prezzi degli integrati si erano fatti proibitivi in rapporto al beneficio di utilizzarli, poi mi innamorai dei TDA7293-7294 che danno una serie infinita di possibilità rispetto all'LM fra i quali l'alimentazione separata dello stadio di guadagno in tensione e finale, si mettono in parallelo molto più semplicemente e sono a mosfet e io adoro i mosfet nei classe AB molto più dei transistor...
Per quanto riguarda gli irs, i moduli te li fai tu o li compri già fatti?
I moduli di connex funzionano, ma ho provato solo i classe T, invece per quanto riguarda gli alimentatori AC/DC da casa preferisco fare da me :) anche se i loro prodotti mi hanno detto che non sono male, solo un pelo di stabilizzazione eccessiva che secondo me nell'audio è una cagata pazzesca... -.-
Avatar utente
Miguelitro
Subwoofer
Messaggi: 186
Iscritto il: 22 ott 2012, 23:16
Località: Valencia - Spagna

Re: Meglio old school o new school?????

#348

Messaggio da Miguelitro »

Annibale ha scritto:Io preferisco questo :arr: :arr: :arr:
ciò è che ampli? :hmm:
Avatar utente
Crazybus
Subwoofer
Messaggi: 684
Iscritto il: 23 mag 2012, 21:38

Re: Meglio old school o new school?????

#349

Messaggio da Crazybus »

Miguelitro ha scritto:
Annibale ha scritto:Io preferisco questo :arr: :arr: :arr:
ciò è che ampli? :hmm:
genesis p15
Avatar utente
Miguelitro
Subwoofer
Messaggi: 186
Iscritto il: 22 ott 2012, 23:16
Località: Valencia - Spagna

Re: Meglio old school o new school?????

#350

Messaggio da Miguelitro »

Crazybus ha scritto:
Miguelitro ha scritto:
Annibale ha scritto:Io preferisco questo :arr: :arr: :arr:
ciò è che ampli? :hmm:
genesis p15

Grazie amico ;)
Avatar utente
Frank-75
Woofer
Messaggi: 1489
Iscritto il: 10 giu 2012, 10:24
Località: Parma

Re: Meglio old school o new school?????

#351

Messaggio da Frank-75 »

Opz, scusate ho inserito un post involontariamente.
Avatar utente
Maddex
Woofer
Messaggi: 1410
Iscritto il: 26 mag 2012, 13:48
Località: San Canzian D'isonzo (GO)
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#352

Messaggio da Maddex »

Rafsky ha scritto:
Maddex ha scritto:
ma cosa?? esiste uno suonato come me?. :D
ciao rafsky

hai provato la soluzione con ingresso invertente di penasa sugli lm3886?..

ho pronti 2 moduli con irs2092, non sono malaccio,
anche al loro costo rimangono in vetta alla mia playlist di finali hypex, e coldamp.

mi servo pure io da conceptronics, per i ac\dc :)

ciao
Ciao Maddex, il gainclone di penasa non l'ho mai provato per semplice disinteresse verso il progetto LM e perchè sinceramente i prezzi degli integrati si erano fatti proibitivi in rapporto al beneficio di utilizzarli, poi mi innamorai dei TDA7293-7294 che danno una serie infinita di possibilità rispetto all'LM fra i quali l'alimentazione separata dello stadio di guadagno in tensione e finale, si mettono in parallelo molto più semplicemente e sono a mosfet e io adoro i mosfet nei classe AB molto più dei transistor...
Per quanto riguarda gli irs, i moduli te li fai tu o li compri già fatti?
I moduli di connex funzionano, ma ho provato solo i classe T, invece per quanto riguarda gli alimentatori AC/DC da casa preferisco fare da me :) anche se i loro prodotti mi hanno detto che non sono male, solo un pelo di stabilizzazione eccessiva che secondo me nell'audio è una cagata pazzesca... -.-
degli irs prendo i pcb pronti, e qualche pezzo, poi me li assemblo.

mi hai incuriosito a provare i TDA, appena posso.
Se volete visitare il mio Blog https://dalmade.wordpress.com/
Car Pc windows8, sistema 2 vie correzione Ambientale in Real Time con DRC a 88/24, amplificazione Hypex ucd180 x4ch, alimentatore coldamp cps80, scheda audio Terratec DMX6 tweak by Made
Avatar utente
Rafsky
Coassiale
Messaggi: 12
Iscritto il: 20 nov 2012, 20:10
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#353

Messaggio da Rafsky »

Fra l'altro i TDA reggono qualcosa in più a livello di duale, cacciando qualche watt in più, sono arrivato stabilmente a +-35 su un carico (altoparlante) di 4 ohm che per un modulo amplificatore da 4-5 euro non sono pochi :)
Rispondi

Torna a “Amplificatori”