Meglio old school o new school?????

Avatar utente
zetapi
Woofer
Messaggi: 1466
Iscritto il: 27 mag 2012, 0:24

Re: Meglio old school o new school?????

#201

Messaggio da zetapi »

.
Ultima modifica di zetapi il 8 mar 2019, 1:23, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Maddex
Woofer
Messaggi: 1410
Iscritto il: 26 mag 2012, 13:48
Località: San Canzian D'isonzo (GO)
Contatta:

Meglio old school o new school?????

#202

Messaggio da Maddex »

Giustissimo! Nell'enfasi dello spiegare che la classe D ( io cito hypex) non sia tutta questa ciofeca che volente o nolente ci hanno fatto ingurgitare i vari media, si stà quasi portando questa classe come il futuro ( forse lo sarà ma non oggi) dell'amplificazione di alto rango.
Allora attenzione! Ben lungi pensare a un Nelson Pass, o ad un krell, o Viola ecc. Qui siamo su altri ranghi, diciamo pure un altro pianeta.

Ma, se non si dispone di budget da parlamentare questi fini son lontani.
Allora? Accontentiamoci di ricavare il massimo senza doverci indebitare un polmone.
Questo è stato il mio principio. Ad esempio stavo per comprarmi un Audiolab8000 ( uno dei migliori finali inglesi prodotti a quel prezzo), ci stó ancora pensando per 300 pezzi.
L'ho revisionato a nuovo per un amico e mi ci sono affezionato, suona bene, ma ha il classico suono ruffianotto che anche piace. Bon. Fine li. Ci medito sopra.

Alle affermazioni dell' ing. Chiappetta che stimo ed ammiro per tutto il suo trascorso in questo mondo di autocostruttori, lo misuro e peso conoscendo anche il suo lato commerciale che a mio vedere potrebbe distorcere alcuni temi trattati.
Al contrario, mi sento ideologicamente molto vicino a Diego Nardi di cui ho costruito copiandoli in toto dei suoi progetti ( sermellario ancillaudo, mitichissime!!).
Quindi leggermente distante dalla linea di produzione e vendita.
Se volete visitare il mio Blog https://dalmade.wordpress.com/
Car Pc windows8, sistema 2 vie correzione Ambientale in Real Time con DRC a 88/24, amplificazione Hypex ucd180 x4ch, alimentatore coldamp cps80, scheda audio Terratec DMX6 tweak by Made
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#203

Messaggio da pergo »

Pietro PDP ha scritto: I Classe T sono una costola dei classe D, non sono una cosa completamente diversa e comunque non mi sembra che è come dici.
Pietro, se permetti, mi pare di averci maneggiato più di te in queste cose.
D e T hanno di analogo solo il fatto che il segnale d'uscita viene ottenuto tramite un passabasso (tanto quanto un DAC, per esempio, ma nessuno si sogna di dire che sia un classe T o D), ma si basano su due concetti diversi.
La classe T lavora sul dominio digitale e ha una modulazione e demodulazione proprietaria, oltre che una codifica del segnale.
La classe D lavora nel dominio analogico e ha realizzazioni molto differenti, dalla modulazione PWM, alla modulazione delta-sigma.

Pietro PDP ha scritto: parli di classe D come il riferimento assoluto...
Questo è quel che vuoi leggere nelle mie risposte, ma non è affatto quello che ho scritto.
Se mi sbaglio, quotami pure il pezzo dove ho affermato la superiorità assoluta della classe D.
...tenendo conto che è dall'inizio che dico di non fare d'un erba un fascio, nel bene o nel male.



@zetapi:
CHF banalizza la classe D alla sola tipologia PWM che, in campo hifi, non è mai stata applicata per noti limiti fisici e di componentistica reale.
In termini pratici questo vuol dire generalizzare la classe D a quella che si legge nei libri di scuola.

In realtà, per quel che sono abituato a pensare, di davvero "digitale" non c'è nulla, se intendiamo con digitale il fatto che vi siano "bit" o dati binari.

La classe D sfrutta il fatto che un segnale può essere rappresentato in vari domini, non solo quello temporale ma, per esempio, quello frequenziale.
Vi ricordo che il dominio temporale è una semplificazione fatta dall'uomo, una convenzione, quindi scelta solo per renderci la vita facile, ma non ha nessun vantaggio fisico. Chi ha studiato materie scientifiche questo lo sa.
Non c'è nessuna conversione A-D. Non c'è alcun "dato", non c'è alcuno "stream", non c'è alcun "flusso", non ci sono 0 e 1.
Quelle effettuate da un classe D sono tutte trasformazioni analogiche, infatti vengono usati componenti analogici, e non certo microprocessori, RAM, buffer, mux, ecc. (cosa invece che fa la classe T!!!)

Attenzione che quello che ho scritto "non lo dico io", ma basta prendere qualche riferimento sull'argomento (libri, per esempio) o parlare con progettisti di classe D (in merito vi consiglio Roberto di Audiopower, che è italiano e molto disponibile) per sapere come funzionano davvero le cose.
Leggerlo da una rivista che deve coinvolgere migliaia di lettori, rischia di banalizzare il tutto al classico "il segnale viene confrontato con un onda triangolare" che si usava 30 anni fa e si legge nei libri di scuola...
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
Pietro PDP
Midrange
Messaggi: 2498
Iscritto il: 24 mag 2012, 2:21
Località: San Cesareo (Roma)

Re: Meglio old school o new school?????

#204

Messaggio da Pietro PDP »

Maddex ha scritto:Giustissimo! Nell'enfasi dello spiegare che la classe D ( io cito hypex) non sia tutta questa ciofeca che volente o nolente ci hanno fatto ingurgitare i vari media, si stà quasi portando questa classe come il futuro ( forse lo sarà ma non oggi) dell'amplificazione di alto rango.
Allora attenzione! Ben lungi pensare a un Nelson Pass, o ad un krell, o Viola ecc. Qui siamo su altri ranghi, diciamo pure un altro pianeta.

Ma, se non si dispone di budget da parlamentare questi fini son lontani.
Allora? Accontentiamoci di ricavare il massimo senza doverci indebitare un polmone.
Questo è stato il mio principio. Ad esempio stavo per comprarmi un Audiolab8000 ( uno dei migliori finali inglesi prodotti a quel prezzo), ci stó ancora pensando per 300 pezzi.
L'ho revisionato a nuovo per un amico e mi ci sono affezionato, suona bene, ma ha il classico suono ruffianotto che anche piace. Bon. Fine li. Ci medito sopra.

Alle affermazioni dell' ing. Chiappetta che stimo ed ammiro per tutto il suo trascorso in questo mondo di autocostruttori, lo misuro e peso conoscendo anche il suo lato commerciale che a mio vedere potrebbe distorcere alcuni temi trattati.
Al contrario, mi sento ideologicamente molto vicino a Diego Nardi di cui ho costruito copiandoli in toto dei suoi progetti ( sermellario ancillaudo, mitichissime!!).
Quindi leggermente distante dalla linea di produzione e vendita.
Marco siamo in sintonia, io ho capito benissimo il tuo punto di vista e ammiro la tua voglia di sperimentare che del resto è anche la mia e di tutti gli appassionati, tra l' altro ho capito benissimo quello che volevi dire dal tuo primo messaggio anche se qualcunaltro diceva il contrario.
Io mi trovo perfettamente d' accordo sulle tue sensazioni di ascolto, comunque io non li confrontavo con prodotti tipo Krell o Nelson Pass, ma dalle mie prove anche prodotti sotto i 1000 €, senza andare a scomodare roba blasonata per me vanno meglio, questo sempre dalle mie prove e con i prodotti che ho provato io, poi è logico ho anche detto che ci sono classe AB che ho personalmente buttato, quindi in ogni campo ci sono sempre prodotti validi e prodotti meno.
Tra l' altro c' è da ricordare che sarà una mia impressione, ma gli ultimi prodotti anche blasonati con questo uso intensivo di componenti smd per me suonano peggio, qui l' unica evoluzione che vedo è nelle tasche dei produttori, la roba costa meno a loro, i prodotti suonano sempre peggio e in questo caso sto generalizzando, non parlo di classe D !
L' Audiolab è un grandissimo finale, visto che li hai tutti e 2 chi meglio di te può dire pregi e difetti !
Se suonano meglio dell' Audiolab stanno ad un livello eccelso, ma per quello che ho ascoltato io, l' Audiolab non era tanto lontano da prodotti ultracostosi, che molto spesso si fanno pagare solo il nome e hanno listini a 4 zeri solo per essere comprati da gente che compra col portafoglio e non con le orecchie, che in alcuni casi ce l' hanno solo per spartire il cervello o quello che gli rimane :D ...
Pietro

Tutti si sentono più furbi degli altri, ma sono così ottusi da non rendersi conto che gli altri non sono fessi ...

Gli anni passano, le orecchie migliorano ...

Amministratore Delegato dell' AudioCarSterIo ...
Avatar utente
Pietro PDP
Midrange
Messaggi: 2498
Iscritto il: 24 mag 2012, 2:21
Località: San Cesareo (Roma)

Re: Meglio old school o new school?????

#205

Messaggio da Pietro PDP »

pergo ha scritto:
Pietro PDP ha scritto: I Classe T sono una costola dei classe D, non sono una cosa completamente diversa e comunque non mi sembra che è come dici.
Pietro, se permetti, mi pare di averci maneggiato più di te in queste cose.
D e T hanno di analogo solo il fatto che il segnale d'uscita viene ottenuto tramite un passabasso (tanto quanto un DAC, per esempio, ma nessuno si sogna di dire che sia un classe T o D), ma si basano su due concetti diversi.
La classe T lavora sul dominio digitale e ha una modulazione e demodulazione proprietaria, oltre che una codifica del segnale.
La classe D lavora nel dominio analogico e ha realizzazioni molto differenti, dalla modulazione PWM, alla modulazione delta-sigma.

Pietro PDP ha scritto: parli di classe D come il riferimento assoluto...
Questo è quel che vuoi leggere nelle mie risposte, ma non è affatto quello che ho scritto.
Se mi sbaglio, quotami pure il pezzo dove ho affermato la superiorità assoluta della classe D.
...tenendo conto che è dall'inizio che dico di non fare d'un erba un fascio, nel bene o nel male.
Fino a prova contraria so leggere benissimo per mia fortuna e capisco quello che dicono le persone, ho fatto il liceo e non ho fotocopiato il diploma, vedi con Marco che lo ha confermato anche nel suo ultimo messaggio, io sarò anche un testardo, però ti assicuro che anche se a volte penso di perdere tempo le prove le faccio, come hai visto gente che probabile ci si è impegnata più di me è arrivata alle mie stesse conclusioni.
Tu scrivevi come se la classe D era il futuro ora già fai marcia indietro, ad oggi non sta ancora al passo dei classe AB degni di tale nome, poi se prendi qualche ciofeca allora è un altro discorso, purtroppo tu hai il vizio di voler primeggiare anche su cose in cui perdonami non sei in grado, ascoltare non è semplice e anche se le orecchie le abbiamo tutti ci vuole molto impegno e lunghi ascolti, cercare dettagli, capire differenze tra microcontrasto, micro e macro dinamica non è per tutti ci vuole esperienza e solo dopo aver ascoltato impianti casalinghi di un certo peso e per anni ed anni puoi permetterti di fare affermazioni su un prodotto, nel mio piccolo un minimo di esperienza più di te ce l' ho e quando vieni a dire a me che i classe D sono a livello di un buon classe AB se permetti posso ribadirti che non è così, ho paura che tu sei abituato a gente che ti dice sempre si e ancora non hai imparato che il mondo non gira intorno a te e a quello che dici, ma nel tuo cammino incontri gente che ne sa più di te, fare il professore alla tua età fa solo ridere, ricordati che non sei superiore a nessuno anche se ti ci senti, ascoltati le cuffiette dell' I Pod che quello è ancora il tuo livello, troppa acqua sotto i ponti deve passare per affermare alcune certezze e leggiti le recensioni degli altri, ma stai attento a quello che dicono e non basarti solo su quelle, mi spiace sei irrecuperabile la gente come te non crescerà mai, batti i piedi come i ragazzini e non senti nessuno è pure inutile cercare di farti capire le cose, c' è un proverbio che dice che lavare la testa al somaro si spreca il tempo e il sapone ...
Pietro

Tutti si sentono più furbi degli altri, ma sono così ottusi da non rendersi conto che gli altri non sono fessi ...

Gli anni passano, le orecchie migliorano ...

Amministratore Delegato dell' AudioCarSterIo ...
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#206

Messaggio da pergo »

dire che la classe D è il futuro, come ha detto Marco (ma fa più polemica se lo scrivo io, no?) è una cosa.
Anche se non ricordo dove..magari quotami cosi mi rinfresco la memoria.
Dire che è riferimento assoluto (che non so dove hai letto) è ben altra..ma aspetto sempre il quote del pezzo dove ho affermato questa cosa.

Stai rispondendo un po' troppo emotivamente e senza sostanza.
Mi attribuisci affermazioni che non ho fatto.
Inoltre affermi 100 cose, 99 inesatte...vedi la T..

Ovviamente sempre disponibile a farmi notare dove le ho fatte. :)


Ti è sfuggito pure il passaggio dove ho detto che li ho provati prima di leggere recensioni (che ai tempi non esistevano) e che non piansi certo dall'emozione ma cercai conferme altrove. ;)
Conferme trovate e poi ribadite dalle recensioni che man mano spuntavano.
Da come scrivi sembra che ho fatto il percorso contrario...mah!!
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#207

Messaggio da pergo »

poi, come da gran tradizione e charme, l'assenza di argomentazioni sfocia in attacchi personali. ;)
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
zetapi
Woofer
Messaggi: 1466
Iscritto il: 27 mag 2012, 0:24

Re: Meglio old school o new school?????

#208

Messaggio da zetapi »

.
Ultima modifica di zetapi il 8 mar 2019, 1:24, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#209

Messaggio da pergo »

Zetapi,
spiegare tutte le tipologie di classe D in maniera "mainstream" (per rendere la lettura appetibile a molti non esperti) meriterebbe ben più di un articolo.
Non so di che anno sia l'articolo ma tieni conto che negli ultimi 5-6 anni c'è stata una vera e propria "rivoluzione" delle tecnologie in classe D come i nuovi integrati IR (per fare un esempio lampante)
Quindi non so dirti se l'omissione è per semplificare o per effettiva mancanza di prodotti per quel tempo.
Però, da quel che hai incollato, si nota subito che viene spiegata la definizione "didattica" che ha ben poco a che vedere con le migliori espressioni di tale tecnologia.
Quella definizione ben centra i monofonici da spl, i prodotti economici tipo moduli TDA in classe D, o i piccoli Lepai cinesotti.
Non certo Coldamp, ICepower, LCAudio, Hypex e Audiopower, per esempio.
Potete chiedere conferma ad Audiopower visto che è italiana e, come molti utenti, siciliana (Palermo).
Di sicuro è più attendibile di me, se è questo che cercate.
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
Pietro PDP
Midrange
Messaggi: 2498
Iscritto il: 24 mag 2012, 2:21
Località: San Cesareo (Roma)

Re: Meglio old school o new school?????

#210

Messaggio da Pietro PDP »

pergo ha scritto:ripeto per i dubbiosi: classe D ad uso hifi esistono.

Per fare un paragone banale: il mondo car si è fermato alla dinamite, mentre il mondo home è quasi arrivato alla bomba atomica.
pergo ha scritto:Pietro non puoi mettere gli Hypex a paragone dei Tripath.
E' come paragonare un Maserati ad una Panda.
Sono due moduli completamente diversi, sia per tipologia sia per prestazioni.
Gli Hypex hanno riscosso un grandissimo successo e sono a prova di sordo. Non lo dico io, ma si legge in qualsiasi forum di hifi anche di caratura mondiale (parliamo di 10k feedback pubblici sulla stessa linea di pensiero)

Inoltre chi generalizza la classeD, non la conosce per niente.
Esistono decine e decine di tipologie. Quella di Zapco era basata su moduli Tripath..quindi è T, non D.
Nella classe D la tipologia è tutto, cosi come la frequenza di commutazione.
Perchè Hypex schiaffeggia mezzo mondo e Rockford no? (giusto per far due nomi).
Entrambi sono classe D, costruiti bene, ma funzionano in modo completamente diverso e lo sente anche un bambino.
Quindi prima di sentenziare brutalmente, bisognerebbe ascoltare la punta di diamante di ogni tecnologia, cosa che pochissimi hanno fatto: un po' per la scarsa commercializzazione, un po' per i costi (che comunque sono decisamente più bassi a parità di prestazioni).

Inutile giudicare dalla classe quando non si ha il giusto background.
E' davvero come giudicare un veicolo dal numero di ruote che ha: 2 ottimo, 4 schifo, 6 schifissimo. :eyefire:
Questi i primi che ho trovato, parole dinamite contro bomba atomica o una Maserati di che parliamo ?
Per te non sono prodotti eccelsi ?
Le offese te le cerchi, fai una recensione valida e vedi che nessuno ti rompe.
Dici che la classe D ha 40 anni, vuol dire che chi costruiva ampli 40 anni fa era più cogli.ne di chi li costruisce ora ?
Io penso che le nuove leve hanno solo voglia di spremere soldi, prodotti poco costosi da fabbricare, non serve dietro un grande bagaglio tecnico, visto che sono moduli spesso già pronti e l' elettronica di contorno è poca.
Quindi alti guadagni, poco investimento, meglio di così non si può, questa è la mia idea giusta o sbagliata che sia :D ...
Pietro

Tutti si sentono più furbi degli altri, ma sono così ottusi da non rendersi conto che gli altri non sono fessi ...

Gli anni passano, le orecchie migliorano ...

Amministratore Delegato dell' AudioCarSterIo ...
Avatar utente
Pietro PDP
Midrange
Messaggi: 2498
Iscritto il: 24 mag 2012, 2:21
Località: San Cesareo (Roma)

Re: Meglio old school o new school?????

#211

Messaggio da Pietro PDP »

pergo ha scritto:poi, come da gran tradizione e charme, l'assenza di argomentazioni sfocia in attacchi personali. ;)
Gli attacchi te li cerchi e se fossi una persona seria non saresti stato attaccato, chi semina raccoglie, se semini fulmini raccogli tempesta, se fossi meno altezzoso e pieno di te, forse la gente ti risponderebbe in maniera civile, ma visto che vuoi fare il saputello su tutto la gente ti risponde per le rime, le argomentazioni le ho e penso di potermelo permettere perchè ho fatto le mie prove, al contrario tuo che ho paura che ti sei basato sulle prove di 4 fanatici che hai letto sulle riviste e hai preso le loro impressioni come oro colato ...
Pietro

Tutti si sentono più furbi degli altri, ma sono così ottusi da non rendersi conto che gli altri non sono fessi ...

Gli anni passano, le orecchie migliorano ...

Amministratore Delegato dell' AudioCarSterIo ...
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#212

Messaggio da pergo »

cerco di spiegarti alcune cose, se non per te, almeno per gli altri.

ripeto per i dubbiosi: classe D ad uso hifi esistono.
credo di non aver detto nulla di grandioso. Esistono realizzazioni hifi altrimenti sarebbe come dare dello scemo a Killian, Maddex, Pallocchia e Sfabio. Non credo che questi 4 appassionati di lunga data si mettano a montare definitivamente elettroniche scarse quando provenivano da fior fior di amplificatori "classici".
Io ho fatto anche i nomi, che per me sono hifi: Icepower, LCaudio, Hypex, Audiopower.
Sotto metterei Coldamp.

Ovviamente esiste la fascia media. Ci metterei i moduli IR sia commercializzati da IR, sia da terzi.

Come fascia bassa ci metterei i Lepai e analoghi..cinesotti da Ebay.

Come vedi, ci sono per ogni fascia.
Non li cito tutti perchè molte marche non le conosco.
Ti cito quelli provati personalmente.

Per fare un paragone banale: il mondo car si è fermato alla dinamite, mentre il mondo home è quasi arrivato alla bomba atomica.

Questa affermazione è a prova di orbo.
In ambito car, i classe D spesso non sono neppure fullrange (cosa che in home è stata sorpassata subito). Spesso sono prodotti in oriente a basso costo, spesso sono monofonici e relegati a sezioni sub.
Ci sono pochissime espressioni full-range ma il livello è ancora non all'altezza di citazioni (Alpine PDX, Rockford BD, brasiliani vari, ecc)
Ho un deja-scrit.... :sbav: non l'ho già scritto?! Mi sa di si..



Quindi se confronti un Alpine PDX ed un Hypex (punta di diamante car vs punta di diamante home, ODIERNA), passiamo da una Golf ad una Maserati...
Non credo di aver detto nulla di poco distante dalla realtà.
Peggio se confrontiamo un Tripath, che è fascia medio-bassa...NULLA DI PIU'.
Mai reputati hiend nonostante alcune recensioni,

Pietro PDP ha scritto: Dici che la classe D ha 40 anni, vuol dire che chi costruiva ampli 40 anni fa era più cogli.ne di chi li costruisce ora ?
.
Ti manca un po' di esperienza di elettronica.
40 anni fa non c'erano i componenti di adesso, soprattutto per quanto riguarda i mosfet (da 5 anni esistono mosfet esclusivi per uso classe D hifi, con parametri particolari).
40 anni fa la classe AB non era neppure a simmetria complementare ma c'era il boom del Quasi-Complementare (i finali erano tutti NPN per scarsità di PNP).
Era preistoria elettronica.
I dispositivi che c'erano erano molto lenti, parliamo di BJT che arrivavano a 3MHz a malapena. Quindi dispositivi inutili per commutazioni nell'ordine di centinaia di KHz.
Non esistevano piloti integrati per mosfet, non esistevano neppure driver flottanti, od integrati monolitici per la classe D.

La classe D era qualcosa di più teorico che pratico. Le realizzazioni pratiche erano condizionate dalla scarsità di componenti adatti (o l'assenza), da costi spropositati, e da mercato assente (ai tempi, chi pensava al risparmio energetico quando gli appassionati usavano perlopiù elettroniche con il 20% di rendimento??!?!?)

Non è questione di coglionaggine o stupidità.
Forse lo è stata Philips che ha avuto in mano il brevetto del secolo e reputato "scarso". Forse quelli di Philips la pensavano come te, ed erano fior fior di esperti ingegneri e tecnici..forse pure audiofili.
Poi quel brevetto ha rivoluzionato la classe D e fatto la fortuna di B.Putzeys.
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#213

Messaggio da pergo »

Pietro PDP ha scritto: Gli attacchi te li cerchi e se fossi una persona seria non saresti stato attaccato, chi semina raccoglie, se semini fulmini raccogli tempesta, se fossi meno altezzoso e pieno di te, forse la gente ti risponderebbe in maniera civile, ma visto che vuoi fare il saputello su tutto la gente ti risponde per le rime, le argomentazioni le ho e penso di potermelo permettere perchè ho fatto le mie prove, al contrario tuo che ho paura che ti sei basato sulle prove di 4 fanatici che hai letto sulle riviste e hai preso le loro impressioni come oro colato ...
ti sei fissato con le recensioni e le riviste (per esempio non ho mai acquistato acs XD apparte i 3 numeri dove compaio ).
Ai tempi NON c'erano recensioni infatti manco sapevo che diavoleria avesse montato Maddex nella sua Picaudio. Ti è abbastanza chiaro sottolineato?!
Le recensioni sono spuntate ben dopo. L'ho scritto già 3 volte.
Sugli Audiopower non esistono recensioni, per esempio. E di certo non ho interessi a citarli eppure mi hanno piacevolmente colpito.
Idem i Coldamp.

Se mi trovi qualche recensioni in merito sarei curioso di confrontare l'idea che mi sono fatto, con quella di altri. Aspetto volentieri dei link. ;)
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
Maddex
Woofer
Messaggi: 1410
Iscritto il: 26 mag 2012, 13:48
Località: San Canzian D'isonzo (GO)
Contatta:

Meglio old school o new school?????

#214

Messaggio da Maddex »

zetapi ha scritto:a mad,concludo dicendo che sono molto vicino al pensiero pragmatico dell'ing.nardi,così come riconosco sempre veritiero e onesto intellettualmente e tecnicamente l'ing.chiappetta.

a fede,riconosco la tua passione e la tua preparazione tecnica,ma forse qualche volta pecchi di presunzione,non credi che l'ing. chiappetta sia a conoscenza almeno quanto te di tutte le tecniche oggi disponibili?
Fa piacere ti piaccia il Nardi ;).
Riguardo all'ing Chiappetta non vorrei essere stato frainteso, mi sembra aver specificato che il mio e solo un pensiero lecito da poter essere pensato per poter dare il giusto peso durante la lettura di un articolo, nulla di cattiverioso ;) ha insegnato molto a chi lo segue. Ciao
Se volete visitare il mio Blog https://dalmade.wordpress.com/
Car Pc windows8, sistema 2 vie correzione Ambientale in Real Time con DRC a 88/24, amplificazione Hypex ucd180 x4ch, alimentatore coldamp cps80, scheda audio Terratec DMX6 tweak by Made
Avatar utente
Maddex
Woofer
Messaggi: 1410
Iscritto il: 26 mag 2012, 13:48
Località: San Canzian D'isonzo (GO)
Contatta:

Meglio old school o new school?????

#215

Messaggio da Maddex »

Open Ot
Fede! I coldamp e gli lcAudio dovresti sentirli ora nella picasso di sfabio, ha relegato gli ucd 180 ai soli tw a tromba.
Ora gira con 8canali.
Close Ot
Se volete visitare il mio Blog https://dalmade.wordpress.com/
Car Pc windows8, sistema 2 vie correzione Ambientale in Real Time con DRC a 88/24, amplificazione Hypex ucd180 x4ch, alimentatore coldamp cps80, scheda audio Terratec DMX6 tweak by Made
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#216

Messaggio da pergo »

Ahhhh, pure i Coldamp? Non sapevo. :yes:
Son contento che, volente o nolente, abbiamo cozzato questa soluzione. :D
Gran appassionato, orecchio eccelso, e apertura mentale d'altri tempi. Se lo senti salutamelo e digli se ha voglia di scrivere la sua qui, lui che è un pioniere del "new school" e delle soluzioni particolari. Forse è IL pioniere.
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
zetapi
Woofer
Messaggi: 1466
Iscritto il: 27 mag 2012, 0:24

Re: Meglio old school o new school?????

#217

Messaggio da zetapi »

.
Ultima modifica di zetapi il 8 mar 2019, 1:27, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43
Località: un po' di qua, un po' di la..
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#218

Messaggio da pergo »

ti ringrazio della risposta.
il mio "impuntamento" era solo per far capire di non generalizzare le classi di amplificatori, che sia A, B o D, perchè ci sono talmente tante espressioni, dalla pessima all'eccellente, che rendono la generalizzazione sbagliata.
Si possono prendere cantonate assurde, sia in positivo che in negativo. Tutto qui.

Avrei fatto discorsi analoghi per la classe A o AB, o per valvolari vs discreti, o mosfet vs bjt...le solite "guerre di fede".

Forse l'unica classe generalizzabile è la T perchè c'è l'esclusività di Tripath e, non l'ho mai nascosto, non la reputo assolutamente hiend ma solo un prodotto dall'elevatissimo rapporto q-p.
Nessuno può farvi sentire inferiori senza il vostro consenso
Tutto è facile, per chi non deve farlo.
Ciao Dude! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e inconcludenti!
Immagine
Avatar utente
johnnydisc
Subwoofer
Messaggi: 517
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:49
Località: padova
Contatta:

Re: Meglio old school o new school?????

#219

Messaggio da johnnydisc »

Ma che sta' succedendo qui????? O_O
Avatar utente
Marsur
Supertweeter
Messaggi: 8751
Iscritto il: 27 mag 2012, 10:11

Re: Meglio old school o new school?????

#220

Messaggio da Marsur »

Pietro PDP ha scritto:
drews ha scritto: Io infatti non metto in dubbio la bontà del 1200 mai parlato di un marchio e manco mi interessa, ma contesto affermazioni del tipo " più spinta nei transienti grazie alla trasmissione diretta " che sono affermazioni senza senso logico.

Il gira è una macchina semplice nel funzionamento ma complessa nella messa a punto, che ridurre il tutto alla cinghietta o alla trasmissione diretta oltretutto accompagnate da certe affermazioni, è proprio ma proprio proprio sbagliato.
Il discorso come ti ho detto e ho detto non sono mie affermazioni perchè non sono così esperto sui gira da dare certezze, io quando le cose non le so lo dico, non è che so tutto, però così dicono ed effettivamente sulla dinamica e sui transienti proprio con i cinghia ho notato un ascolto più moscio, ora se dipende dai gira in se o dal discorso trazione diretta/cinghia non posso dare certezze, ma su quelle affermazioni mi ci sono ritrovato a livello di ascolto, poi non so ;) ...
Effettivamente non si tratta di affermazioni proprio campate in aria, forse sono tradotte in soldoni ma il senso c'è tutto.

Non voglio prendere le difese di Pietro, tanto da simpatico gli sono diventato sospettabile.. :D . ma le sue affermazioni in merito possono essere tutto men che risibili, la "vendetta" dei trazione diretta è cosa ormai nota e, per esempio, su Costruire Hi Fi nro 119 c'è un interessantissimo articolo firmato Diego Nardi relativo al "flop" dei cinghia nei riguardi del trazione diretta in ambito "alta fedeltà" quando, prima, stampa specializzata e creduloni in genere avevano istituito all'unanimità il contrario.

Ecco un gustoso stralcio:

"..in un salottino esoterico sarebbe inamissibile sostenere che un Technics macini un Linn proprio sotto il profilo del suono, eppure...
Degli altri giradischi che avevo provato negli anni precedenti, tutti a cinghia, non ne avevo incontrato nessuno che fosse così incisivamente più trasparente degli altri: al confronto, i cinghiaioli si somigliano tutti, hanno un suono più "pigro" con una dinamica inferiore e, soprattutto, un basso più lento e indistinto, meno facile da seguire.

Presi così a interessarmi alle macchine a trazione diretta che prima avevo sempre sfuggito, e scoprii che anche esemplari meno pretenziosi confermavano l'impressione di migliore velocità e pulizia complessive, cioè l'esatto contrario di quanto sostenessero i recensori delle riviste circa la trazione diretta.

Ho così finito per concludere che contro di essa il cartello dell'"Hi-End" avesse a suo tempo montato un vero e proprio falso ideologico, e che i cinghiaioli hanno i loro principali difetti proprio nelle caratteristiche che la stampa ed i venditori hanno sempre preteso di propinare come pregi: l'elasticità della cinghia e/o la bassissima coppia trasmissibile al piatto.

Molto legata alla sensazione di dinamica e di nettezza, specialmente della gamma bassa, ho constatato essere la capacità di accelerazione angolare del sistema, che a sua volta dipende dalla coppia disponibile al piatto.

La coppia resistente dovuta all'attrito dello stilo nel solco è in una certa misura legata al segnale, e bisogna che la trazione riesca ad opporvisi in tempo reale: non basta integrare con un'elevata costante di tempo le variazioni di velocità che ne derivano, cioè fare affidamento sulla sola inerzia del piatto, così facendo si ottiene un suono "pigro".

Per questo è impossibile ottenere con le tradizionali trazioni a cinghia lo stesso suono veloce e "reattivo" della trazione diretta."
"alta fedeltà" è un termine di marketing e un terreno di scontro.
"my - fy" è libertà di pensiero, il miglior compromesso per ognuno e rispetto per ogni appassionato di musica.
La "hi - fi" d'élite non esiste.
Rispondi

Torna a “Amplificatori”