Stabilizzatore di tensione: si o no?

Avatar utente
Crazybus
Subwoofer
Messaggi: 684
Iscritto il: 23 mag 2012, 21:38

Re: seconda batteria ed elevatore di tensione

#141

Messaggio da Crazybus »

Squaletto ha scritto:C'è anche il Carpower che è uguale al phv 16 e costa molto meno ;)
Se puo interessare ho visto un tweek fatto da Tognon su un phv16, a sentir dire il risultato è stato notevole :gangs:
per il carpower chiesi tempo fa direttamente alla monacor e mi risposero che non era piu a listino
Avatar utente
Squaletto
Woofer
Messaggi: 825
Iscritto il: 23 mag 2012, 22:05
Località: Forte dei Marmi

Re: seconda batteria ed elevatore di tensione

#142

Messaggio da Squaletto »

davide_chinelli ha scritto:Uhm... carpower...

Modello? non ho trovato nulla @_@ .

Mentre il tweak sul phonocar, cosa riguardava? Sai darmi indicazioni più precise?


In ogni caso, ripeto: è solo un progetto per il momento :D
Il modello del Carpower è il V-Pro3000.
Per il tweak ci sarebbe da chiedere a Roby, ho visto le foto su Facebook. Ti posso dire che c'erano più condensatori, di più nin so'. :)
Qual'è la donna che costa meno????....................Quella che paghi subito :-())
Avatar utente
d.flower
Coassiale
Messaggi: 19
Iscritto il: 14 giu 2012, 14:23
Località: Genova

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#143

Messaggio da d.flower »

Interessante questa discussione sui survoltori! Volevo aggiungere una cosa relativamente alla presunta alimentazione stabilizzata di alcuni amp, notavo dalle prove fatte negli anni dalle riviste specializzate che spesso gli ampli sono stabilizzati tra i 13 e i 14 volts mentre a 12 perdono potenza.. mi vengono in mente alcuni Audison (gli HV16 e 30), Phoenix Gold (MS) etc Si evince questo fatto specialmente nelle vecchie prove fatte da "Car Stereo" e "Car Audio" ove le misurazioni venivano fatte sulla base di tre voltaggi differenti, le prove di ACS potrebbero essere "ingannevoli" in tal senso perche' vengono fatte con due voltaggi "estremi" (12 e 14). Altra cosa da dire è che effettivamente la maggior parte degli ampli stabilizzati o parzialmente stabilizzati comunque se messi in condizioni "gravose" (ponte o basse impedenze) perdono stabilita' (se mi passate il termine) con variazioni di potenza sensibili a tutti e tre i voltaggi presi a riferimento! Andando a memoria amp stabilissimi sono gli Steg di alto livello (Class A, MSK etc), anche i Celestra di alto livello se non erro hanno alimentazioni rocciosissime e stabili! Tra quelli che "cambiano faccia" se survoltati ricordo i vecchi Rockford Fostgate Punch Power e Adcom, quest'ultimi provati di persona!
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#144

Messaggio da pergo »

confermo,
progettazioni muscolose tipo MSK e HCCA2100 hanno stabilizzatori che gli consentono prestazioni costanti da 11V in su, con scarti in potenza, <10%, dove lo scarto massimo avviene nella zona 11-12v (come da prove di ACS)
Cio' distingue le alimentazioni/progetti fatte/i bene/i, da quelle/i fatte/i "cosi-cosi" ;)
Ovviamente, come tutti gli stabilizzatori esterni od interni, queste cose restano valide a patto che a monte ci sia un generatore capace di erogare molta corrente (aka batteria)
Ciao Scagliarini! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e falliti!
Avatar utente
d.flower
Coassiale
Messaggi: 19
Iscritto il: 14 giu 2012, 14:23
Località: Genova

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#145

Messaggio da d.flower »

Non vorrei dire una boiata ma mi pare di ricordare che addirittura gli Steg avevano un incremento di potenza, anche se percentualmente molto basso, sotto i 12V rispetto ai 13.8 e 14.4!! Sarebbe interessante, per chi conserva le riviste, fare una pseudo-statistica-censimento in tal senso postando i dati misurati dalle riviste appunto! :)
pergo
Midrange
Messaggi: 2290
Iscritto il: 23 mag 2012, 19:43

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#146

Messaggio da pergo »

posto il 1500:
Immagine

Si in percentuale rimane sempre dentro una tolleranza tale da definirlo "ben stabilizzato", almeno dal mio punto di vista.
A volte si ha potenza maggiore a maggior tensione, a volte persino il contrario.
Non c'è nulla di strano per chi è invischiato ogni giorno in queste cose.
Alla fine non sono 10 o 20W a fare la differenza con queste potenze in gioco.

Sui commenti il recensore scrive che le differenze più elevate si hanno per colpa dell'alimentatore di prova, non adatto a sostenere gli assorbimenti a 11V (ben maggiori degli altri). Ed è quanto ho scritto qui:
pergo ha scritto: Ovviamente, come tutti gli stabilizzatori esterni od interni, queste cose restano valide a patto che a monte ci sia un generatore capace di erogare molta corrente (aka batteria)
Ciao Scagliarini! Insegna agli angeli come essere pedanti, logorroici e falliti!
Avatar utente
zetapi
Woofer
Messaggi: 1466
Iscritto il: 27 mag 2012, 0:24

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#147

Messaggio da zetapi »

.
Ultima modifica di zetapi il 8 mar 2019, 1:01, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
d.flower
Coassiale
Messaggi: 19
Iscritto il: 14 giu 2012, 14:23
Località: Genova

Re: Stabilizzatore di tensione: si o no?

#148

Messaggio da d.flower »

Allego prova dell'HV16.. non male direi!
Allegati
IMG-20120615-00353.jpg
Rispondi

Torna a “Accessori di Alimentazione”