CD audio ripping

L’ultima frontiera dell’alta fedeltà in auto
Rispondi
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 1549
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

CD audio ripping

#1

Messaggio da Etabeta »

Avvio qui un nuovo thread sul tema del CD "ripping" ovvero sui vari programmi,metodi,considerazioni sul come estrarre al meglio (ovvero in modo virtualmente perfetto) il contenuto audio di un cd in formato file.

Convertire, ovvero estrare, in modo "perfetto", o per meglio dire "perfetto dal primo all'ultimo bit...", il contenuto di un cd audio è un argomento apparentemente banale, ma solo apparentemente.
Lo standard cd audio prevede infatti un sistema di identificazione e correzione errori non molto robusto. All'epoca (albori degli anni '80) si doveva tener conto della capacità computazionale dei microprocessori in ambito consumer.
Per farla breve alcuni tipi/sequenze di errori di lettura possono essere identificati ma non corretti, quindi, in quei casi, il lettore cd audio (sia esso da tavolo o in un pc) semplicemente scarta alcuni campioni audio inserendo valori interpolati dai campioni adiacenti.
Qualche tempo dopo l'introduzione delle specifiche cd audio venne poi introdotto il cd-rom, che essendo destinato a contenere dati (nel senso più generico) prevedeva un ristema di correzione errori molto più robusto.
Tornando al cd audio, negli anni più recenti sono stati sviluppate delle soluzioni piuttosto ingegnose per cercare di recuperare in modo "perfetto" il contenuto audio, il principio di qesti software è di leggere porzioni limitare di dati, verificando per ogni blocco che il codice di controllo (quello in base al quale si ha conferma che quel blocco è esente da errori) e, nel caso in cui risulti errato (ma non sia possibile recuperare l'errore tramite l'algoritmo di correzione) ripetere più volte la lettura di quel blocco fintanto che la lettura restituisce un valore corretto (o viene raggiunto il numero massimo di tentativi). Nel caso in cui la lettura del blocco comunque fallisca allora il software memorizza l'errore e al termine della lettura lo notifica in un file di log.
Ovviamente questo tipo di lettura ripetuta è inapplicabile per l'ascolto ma, nell'ambito pc, è utilissima.

Ci sono poi alcuni programmi (EAC Exact Audio Copy: http://www.exactaudiocopy.de e CUERipper: http://cue.tools/wiki/CUERipper i più famosi e gratuiti!) che vanno oltre, ovvero integrano una funzione di raccolta e condivisione, attraverso un database comune su internet, che consente di confrontare le "impronte" digitali delle tracce estratte dai cd in modo da essere certi che ciò che abbiamo estratto è davvero "bit-perfect".

La soluzione migliore ad oggi è CUERipper in quanto quel software oltre a basarsi su un database di identificazione del corretto valore di "impronta" prevede anche un sistema di correzione errori (altrimenti non recuperabili) tramite la condivisione di porzioni di ogni lettura, in pratica per i cd per i quali sono state effettuate, dai i vari utilizzatori nel mondo, più estrazioni esatte vengono inviate al database porzioni di dati utili a correggere letture di altri utilizzatori che presentano un livello minimo di errori.

L'uso di CUERipper è semplicissimo e la sua praticità sta anche nel fatto che può converite al volo in molti formati, tra cui ovviamente flac, senza quindi dover manualmente passare da wav (e per chi archivia su pc anche centinaia di cd è ovviamente un bel vantaggio in termini di spazio e tempo).

Poi... andando ancora oltre, un'altro utilissimo programma, sempre free, è CUETools la cui funzione è invece, partendo da file lossless (originati in precedenza da estrazione cd) verificarne la corrispondenza esatta all'interno del databese delle estrazioni effettuate da CUERipper/EAC.
In pratica danto "in pasto" a CUETools una cartella contenente ad esempio tutte le tracce flac di un cd (estratte da noi, o da altri...) viene identificato il cd (proprio la specifica edizione, basandosi sul numero di campioni che compone ogni traccia e dal contenuto) e generato un report di controllo errori.
Con questo sistema ovvio che una qualsiasi estrazione fatta "a muzzo" per via analogica o proveniente da file lossy poi riconvertito, sarà "sgamata".
Unico requisito è che quel tal cd sia già presente nel database, ovvero che qualcuno, nel mondo, ne abbia fatto precedentemente una estrazione esente da errori utilizzando queste applicazioni.

Ah... e, ovviamente, la titolazione dei brani (sia tramite metatag che i nomi dei file stessi nel caso di esteazione non su unica immagine ma su tracce) è gestita in modo automatico (tutti i dati sono ottenuti tramite interfacciamento ai vari database online) con anche la possibilità di editarli manualmente.
Che altro dire.... CUETools identifica perfino la presenza di codifica HDCD.. più di così :)
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 1549
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: CD audio ripping

#2

Messaggio da Etabeta »

Qui una interessante e completa tabella comparativa dei più noti software:

https://wiki.hydrogenaud.io/index.php?t ... CD_rippers

Notare che gli unici che integrano l'accesso al database CUEtools sono CUERipper (ovviamente) e EAC (tramite l'installazione di plugin).
Avatar utente
Alessio Giomi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8888
Iscritto il: 23 mag 2012, 21:14
Località: Toscana Val di Cornia
Contatta:

Re: CD audio ripping

#3

Messaggio da Alessio Giomi »

Etabeta ha scritto:Qui una interessante e completa tabella comparativa dei più noti software:

https://wiki.hydrogenaud.io/index.php?t ... CD_rippers

Notare che gli unici che integrano l'accesso al database CUEtools sono CUERipper (ovviamente) e EAC (tramite l'installazione di plugin).
Nella lista non c'è Xrecode III che utilizzo io.... forse perchè non è Free? o perchè fa [email protected]@re? :)
PIONEER SPH DA120 optical out
///ALPINE PXA H800
Zapco Z150C2VX ______Sw RE10D4
Zapco Z220II_________ Wf AD W600
Zapco Studio 150______ Mr (Xtant xis 2.4 by morel)
Zapco Studio 100______ Tw (Xtant xis 2.4 by morel)
Avatar utente
mark3004
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4117
Iscritto il: 9 giu 2012, 23:02
Località: Georgia, USA

Re: CD audio ripping

#4

Messaggio da mark3004 »

Etabeta complimenti per l'intervento!
Exact audio copy lo conosco, è ampiamente consigliato per riappare i cd, cuetools invece non lo conoscevo, ottimo! :yes:

Comunque convieni che facendo conversioni diverse tipo wav->flac->wav alla fine ottengo sempre lo stesso file? (errori nel trasferimento dati a parte)
Loading......
HU/DSP: Fiio M11 -> Helix Pro MkII
DRIVERS: (TW)Scan-Speak D3004/60200- (MID)Scan-Speak 10F/4424G00 - (WF) Anarchy-704 - (SUB) Diyma R12
AMP TW/SUB: Zapco Z-150.4LX
AMP MID/WF: Zapco Z-150.4LX
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 1549
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: CD audio ripping

#5

Messaggio da Etabeta »

Alessio Giomi ha scritto:Nella lista non c'è Xrecode III che utilizzo io.... forse perchè non è Free? o perchè fa [email protected]@re? :)
Non lo conosocevo, in effetti di programmi di ripping e codifica ce ne sono tanti.
Ho dato un'occhiata sul sito di Xrecode ma non ho trovato informazioni riguardo il processo di estrazione e strategia di controllo errori.
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 1549
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: CD audio ripping

#6

Messaggio da Etabeta »

mark3004 ha scritto:Comunque convieni che facendo conversioni diverse tipo wav->flac->wav alla fine ottengo sempre lo stesso file? (errori nel trasferimento dati a parte)
Si, assolutamente, possono essere eseguiti infinite operazioni di decodifica/ricodifica e si otterrà sempre lo stesso identico contenuto.
Riguardo eventuali errori dovuti a corruzione del supporto/file (ad esempio una memoria flash difettosa o errore in ram durante la copia di un file ecc..) l'encoder flac prevede ad inserire, nell'intestazone del file, una "firma" ovvero una sequenza numerica calcolata partendo dai dati originari prima della codifica, poi in fase di decofidica (quando il decoder provvede ad estrare nuovamente i dati pcm non compressi) viene alla fine ricontrollata all'inverso la corrispondenza tra i dati estratti e la firma inserita in origine, se anche solamente 1 byte non corrispondesse verrebbe evidenziato un errore (nota: questo processo di verifica non è, che io sappia, praticamente mai implementato nei player ma piuttosto quando si estrae/decomprime il contenuto su pc, è anche normalmente possibile verificare l'integrità del file flac senza estrarlo).
Una comoda interfaccia grafica per pc win che evita di utilizzare la riga di comando è questa: http://flacfrontend.sourceforge.net/ con il comodissimo tasto "test for errors".
Avatar utente
foofighters1
Coassiale
Messaggi: 18
Iscritto il: 11 set 2018, 20:47

Re: CD audio ripping

#7

Messaggio da foofighters1 »

Ottimo!
Scusa,ma se scarico cueripper con cuetools,posso controllare i flac che ho?se non riscontra errori li converto e basta,altrimenti devo rippare di nuovo la mia collezione di cd con cueripper.....
Ma,non so se c'entra anche in questo caso,credo che anche la meccanica di lettura incida,perlomeno sui dvd è così,sopratutto quando devi crearli,io prima usavo un plextor con le relative utilities per controllare la qualità,sia della meccanica che dei supporti,poi anche lì mi sono convertito al video liquido,ci ho messo mesi a passare tutta la collezione di dvd su hdd,ma era diventata ingestibile.
kenwood kmm361sd
zapco 350.2 dcs,esb 8000.16,morel cdm 88,coral prx28
boston gt125 >jlaudio 10w7
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 1549
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: CD audio ripping

#8

Messaggio da Etabeta »

foofighters1 ha scritto:Ottimo!
Scusa,ma se scarico cueripper con cuetools,posso controllare i flac che ho?se non riscontra errori li converto e basta,altrimenti devo rippare di nuovo la mia collezione di cd con cueripper.....
Ma,non so se c'entra anche in questo caso,credo che anche la meccanica di lettura incida,perlomeno sui dvd è così,sopratutto quando devi crearli,io prima usavo un plextor con le relative utilities per controllare la qualità,sia della meccanica che dei supporti,poi anche lì mi sono convertito al video liquido,ci ho messo mesi a passare tutta la collezione di dvd su hdd,ma era diventata ingestibile.
La maccanica di lettura incide relativamente alla capacità di lettura di supporti più o meno deteriorati, ovvero in casi di dischi particolarmente graffiati (o anche non perfettamente planari o con eccentricità) alcune meccaniche effettivamente riescono dove altre falliscono.

Se si desidera testare "l'esattezza" delle estrazioni del proprio archivio tramite CUETools basta selezionare come input la cartella dove sono archiviati i file delle tracce di un determinato cd (wav o flac o anche negli svariati altri formati lossless gestiti), poi una cartella di destinazione dove verrà salvato il log, selezionare l'opzione "Verify" nel riquadro "Action" e.. "Go".
Avatar utente
Alessio Giomi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8888
Iscritto il: 23 mag 2012, 21:14
Località: Toscana Val di Cornia
Contatta:

Re: CD audio ripping

#9

Messaggio da Alessio Giomi »

Quindi setrovo un album così? Che dovrei fare ? Fa [email protected]@re?
Allegati
B5631D60-7E82-4A7B-9766-A38DE99DA2C2.jpeg
PIONEER SPH DA120 optical out
///ALPINE PXA H800
Zapco Z150C2VX ______Sw RE10D4
Zapco Z220II_________ Wf AD W600
Zapco Studio 150______ Mr (Xtant xis 2.4 by morel)
Zapco Studio 100______ Tw (Xtant xis 2.4 by morel)
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 1549
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: CD audio ripping

#10

Messaggio da Etabeta »

Alessio Giomi ha scritto:Quindi setrovo un album così? Che dovrei fare ? Fa [email protected]@re?
e' un rippaggio perfetto direi.
Corrisponde perfettamente alle letture archiviate nel database Accurate rip,
non far caso agli errori o meglio alle mancate corrispondeze (3 letture su oltre mille per pochi campioni di lettura) segnalati nel CUETools Database (CTDB), è fisiologico che su tantissime letture archiviate ci possa essercene qualcuna archiviata come formalmente come effettuata correttamente ma difforme per qualche "campione" rispetto a tutte le altre.
In realtà qui il discorso si allungherebbe ulteriormente in quanto andrebbe approfondito il sistema di controllo e correzione errore dello standard cd audio, in pratica ci possono essere casi dove un blocco di dati viene riconosciuto come esente da arrori dal lettore ma in realtà non lo sia oppure che si tratti di un CD in perfetto stato ma proveniente da un master con qualche imperfezione, ecco che torna utile il controllo dei risultati dal database che ci dice se siamo dalla parte "della ragione" come in questo caso.
CUETools come vedi effettua la comparazione su due differenti database quello "suo" CTDB (che è alimentato da tutte le letture effettuate dai tantissimi utilizzatori di questo software) e Accurip (che è alimetanto anche dagli utilizzatori di EAC Exact Audio Copy) così si amplia la possibilità di controllo.
Il cd di cui hai effettuato il controllo ha accumulato oltre 1000 rip con CUERipper e, se leggo bene, oltre 500 con EAC (o altri programmi che si basano sul database accurip),
poi va da se che ci sono casi di cd poco noti che ne contanto poche decine.
nota: quelli che vedi indicati come "offset" non sono errori di lettura ma differenti letture effettuate con differenti lettori che generano un "offset" ovvero aggiungono un certo numero di campioni audio vuoti all'inizio della lettura, il programma risconosce questa cosa e, giustamente, non li vede come errati (in quanto al netto dell'offset i dati coincidono) ma li evidenzia come informazione aggintiva.
Ultima modifica di Etabeta il 16 set 2018, 21:19, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Alessio Giomi
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8888
Iscritto il: 23 mag 2012, 21:14
Località: Toscana Val di Cornia
Contatta:

Re: CD audio ripping

#11

Messaggio da Alessio Giomi »

Etabeta ha scritto:
Alessio Giomi ha scritto:Quindi setrovo un album così? Che dovrei fare ? Fa [email protected]@re?
e' un rippaggio perfetto direi.
Corrisponde perfettamente alle letture archiviate nel database Accurate rip,
non far caso agli errori o meglio alle mancate corrispondeze (3 letture su oltre mille per pochi campioni di lettura) segnalati nel CUETools Database (CTDB), è fisiologico che su tantissime letture archiviate ci possa essercene qualcuna archiviata come formalmente come effettuata correttamente ma difforme per qualche "campione" rispetto a tutte le altre.
In realtà qui il discorso si allungherebbe ulteriormente in quanto andrebbe approfondito il sistema di controllo e correzione errore dello standard cd audio, in pratica ci possono essere casi dove un blocco di dati viene riconosciuto come esente da arrori dal lettore ma in realtà non lo sia oppure che si tratti di un CD in perfetto stato ma proveniente da un master con qualche imperfezione, ecco che torna utile il controllo dei risultati dal database che ci dice se siamo dalla parte "della ragione" come in questo caso.
CUETools come vedi effettua la comparazione su due differenti database quello "suo" CTDB (che è alimentato da tutte le letture effettuate dai tantissimi utilizzatori di questo software) e Accurip (che è alimetanto anche dagli utilizzatori di EAC Exact Audio Copy) così si amplia la possibilità di controllo.
Il cd di cui hai effettuato il controllo ha accumulato oltre 1000 rip con CUERipper e, se leggo bene, oltre 500 con EAC (o altri programmi che si basano sul database accurip),
poi va da se che ci sono casi di cd poco noti che ne contanto poche decine.
:hahahah: ho trovato decine di album che non conosce :hahahah: ascolto roba strana io XD .


Ma non salva niente sul pc vero? Fa il controllo e basta?
PIONEER SPH DA120 optical out
///ALPINE PXA H800
Zapco Z150C2VX ______Sw RE10D4
Zapco Z220II_________ Wf AD W600
Zapco Studio 150______ Mr (Xtant xis 2.4 by morel)
Zapco Studio 100______ Tw (Xtant xis 2.4 by morel)
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 1549
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: CD audio ripping

#12

Messaggio da Etabeta »

Alessio Giomi ha scritto: :hahahah: ho trovato decine di album che non conosce :hahahah: ascolto roba strana io XD .

Ma non salva niente sul pc vero? Fa il controllo e basta?
Deve essere roba strana strana.... XD ma sono cd che hanno avuto distribuzione internazionale oppure edizioni uscite solo in Italia?
Su pc in funzione di verifica (quindi non di codifica) non salva nulla, tutt'alpiù il piccolo file di log generato (ora non ricordo se di default l'opzione di salvataggio del log è attiva).
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 1549
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: CD audio ripping

#13

Messaggio da Etabeta »

Una nota "storica" riguardo il ripping dei cd audio, degna di essere menzionata, è stato il fenomeno (rivelatosi subito un boomerang per le stesse case discografiche) del sistema "copy protecion" ideato da Sony e introdotto su alcuni titoli Sony/Bmg/Emi tra il 2001 e l'inizio del 2007.
https://it.wikipedia.org/wiki/Copy_Control
Personalmente mi ci sono imbattuto una sola volta, provando a rippare il cd "Che fantastica storia è la vita" di Antonello Venditti del 2003 (che possiedo in originale!), ecco quel cd è davvero impossibile da rippare senza errori in quanto sono stati, volutamente, inseriti blocchi di dati errati a partire dal master (in violazione delle specifiche cd audio!).
Utile a sapersi se casomai ci si imbattesse in qualche titolo di quel periodo anche sul mercato dei cd usati.
Avatar utente
Mariog
Coassiale
Messaggi: 41
Iscritto il: 29 dic 2013, 12:23

Re: CD audio ripping

#14

Messaggio da Mariog »

Etabeta ha scritto:
16 set 2018, 22:58
Una nota "storica" riguardo il ripping dei cd audio, degna di essere menzionata, è stato il fenomeno (rivelatosi subito un boomerang per le stesse case discografiche) del sistema "copy protecion" ideato da Sony e introdotto su alcuni titoli Sony/Bmg/Emi tra il 2001 e l'inizio del 2007.
https://it.wikipedia.org/wiki/Copy_Control
Personalmente mi ci sono imbattuto una sola volta, provando a rippare il cd "Che fantastica storia è la vita" di Antonello Venditti del 2003 (che possiedo in originale!), ecco quel cd è davvero impossibile da rippare senza errori in quanto sono stati, volutamente, inseriti blocchi di dati errati a partire dal master (in violazione delle specifiche cd audio!).
Utile a sapersi se casomai ci si imbattesse in qualche titolo di quel periodo anche sul mercato dei cd usati.
Anche il famoso Watermark di Enia è afflitto da questi blocchi.....
Impianto in costruzione su Ford S- Max 2012
AUDISON BIT ONE HD
Abola A20 ENVIDIA X 2
AUDISON VRX 2.400 CROMO EDITION X SUB JL AUDIO10W6V2-D4
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 1549
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: CD audio ripping

#15

Messaggio da Etabeta »

Mariog ha scritto:
12 ott 2020, 15:11
Etabeta ha scritto:
16 set 2018, 22:58
Una nota "storica" riguardo il ripping dei cd audio, degna di essere menzionata, è stato il fenomeno (rivelatosi subito un boomerang per le stesse case discografiche) del sistema "copy protecion" ideato da Sony e introdotto su alcuni titoli Sony/Bmg/Emi tra il 2001 e l'inizio del 2007.
https://it.wikipedia.org/wiki/Copy_Control
Personalmente mi ci sono imbattuto una sola volta, provando a rippare il cd "Che fantastica storia è la vita" di Antonello Venditti del 2003 (che possiedo in originale!), ecco quel cd è davvero impossibile da rippare senza errori in quanto sono stati, volutamente, inseriti blocchi di dati errati a partire dal master (in violazione delle specifiche cd audio!).
Utile a sapersi se casomai ci si imbattesse in qualche titolo di quel periodo anche sul mercato dei cd usati.
Anche il famoso Watermark di Enia è afflitto da questi blocchi.....
In effetti già il titolo "watermark" fa presagire qualcosa... :)
Bellissimo album, ho una delle prime edizioni in cd (risalente a prima del periodo del "copy protection"..).
Avatar utente
lorddegio
Subwoofer
Messaggi: 623
Iscritto il: 22 nov 2013, 13:39

Re: CD audio ripping

#16

Messaggio da lorddegio »

Argomento interessante anche questo, io non ne avevo una conoscenza così approfondita, grazie come sempre Etabeta!
Alpine IVA 511r + PXA h701 + WD mini TV media player in ottico
MACROM 54.10 bi-amp com A/D/S PQ20 ricappato
LS 165 con 2 canali ALPINE MRV F505
FOCAL 27vx con 2 canali a ponte ALPINE MRV F505

....ma tanto cambia tra poco....
Avatar utente
synagryda
Woofer
Messaggi: 1063
Iscritto il: 27 dic 2012, 9:21
Località: Oristano

Re: CD audio ripping

#17

Messaggio da synagryda »

Grazie, Etabeta, il mio amico Filippo per archiviare i cd sul pc da anni usa i programmi che hai indicato, mi ha confermato che sono eccellenti.
Grazie ancora per i tuoi apporti tecnici!
Le passioni sono il lievito madre dell'esistenza.
Avatar utente
Etabeta
sysadmin
sysadmin
Messaggi: 1549
Iscritto il: 13 apr 2018, 17:32
Località: Torino

Re: CD audio ripping

#18

Messaggio da Etabeta »

Grazie a voi per l'apprezzamento :)
Rispondi

Torna a “Musica Liquida & Alta Risoluzione”